sky grazie totti
Francesco Totti, ex capitano della Roma (Insidefoto)

Il Manchester United è primo nella speciale classifica dei club più ricchi al mondo, scavalcando in questa graduatoria il Real Madrid che deteneva questo primato da 11 anni. E’ quanto emerge dal consueto studio Football Money League di Deloitte.

Lo United ha fatturato 689 milioni di euro nella stagione 2015-2016, superando la società madrilena che ha chiuso a 620,1 milioni. Quest’ultima adesso è al terzo posto in questa classifica, superata anche se di poco dal Barcellona (620,2).

Il podio dei primi tre club più ricchi al mondo è in linea con quello fotografato nei giorni scorsi da Calcio e Finanza nella Top 10 Revenue 2015-16. Le differenze stanno nel tasso di cambio tra sterlina ed euro applicato da Deloitte, che ha usato il tasso medio al 30 giugno 2016 (£1 = €1.3371) anziché il tasso puntuale al 30 giugno (£1 = €1.1971) utilizzato da Calcio e Finanza nella Top 10 Revenue.

L’altra piccola differenza riguarda i valori del fatturato di Barcellona e Real Madrid. Nella Top 10 Revenue, Calcio e Finanza non ha considerato i proventi derivanti dalla pallacanestro per quanto riguarda il club madrileno e degli altri sport diversi dal calcio per i blaugrana. Il ranking, in ogni caso, non muta in modo sostanziale.

Clicca qui per leggere la Top 10 Revenue di Calcio e Finanza
Clicca qui per leggere la Top 10 Revenue di Calcio e Finanza

Ma come sono messe le società italiane?

Innanzitutto la Juventus, che si trova al decimo posto e conferma la decima posizione, come risulta anche dalla Top 10 Revenue.

Per trovare un’altra italiana bisogna scendere al 15esimo posto, occupato dalla Roma (218,2 milioni contro i 197 dell’anno scorso): il club giallorosso conferma lo stesso piazzamento dello scorso anno ma per la prima volta diventa la seconda forza economica del calcio italiano, come avevamo anticipato su Calcio e Finanza lo scorso 7 ottobre.

Chi infatti perde terreno nonostante una crescita dei ricavi su base annua è il Milan che scende al 16esimo posto e viene scavalcato dalla Roma (214,7 milioni).

In 19esima posizione troviamo invece l’Inter (179,2 milioni): la società nerazzurra ha guadagnato una posizione rispetto allo scorso anno scavalcando gli inglesi dell’Everton che escono dalla top20 europea.

Al 30esimo posto figura invece il Napoli con 142,7 milioni. Anche in questo caso si tratta di un deciso incremento delle entrate, di circa 18 milioni di euro, che però non fa fare passi avanti in classifica.

Deloitte Football Money League 2017
Deloitte Football Money League 2017

Interessante poi, come sempre, andare a paragonare i fatturati delle italiane a quello delle squadre europee menzionando i club che sono più vicini ai nostri.

In particolare il Napoli (terzo nel nostro campionato) ha un fatturato di poco inferiore a quello del Sunderland (zona retrocessione in Premier) che ammonta a 144.4 milioni di euro.

L’Inter, questo forse è il caso più curioso, ha il Leicester (172 mln) come club più vicino nella classifica dei ricavi.

Il fatturato della Roma ha invece 6 milioni in meno rispetto a quello dello Schalke 04, e lo stesso Milan (4 mln meno della Roma) è vicino a questi livelli.

La Juventus, infine, è un caso abbastanza isolato ma che si pone in classifica a 340 milioni tra i 403 del Liverpool e i 283 del Borussia Dortmund.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here