quanto è costato zaza alla juventus
(Insidefoto.com)

Il rapporto tra Simone Zaza e la Juventus è da sempre complicato, sin dal primo incontro tra l’attaccante lucano e la Vecchia Signora, datato 2013. Nel corso degli anni il centravanti si è mosso tra Sassuolo (prima comproprietà, poi a titolo definitivo), la stessa Juventus (riscattato nell’estate del 2015), il West Ham (società cui il giocatore è stato prestato nella scorsa sessione di mercato) e ora si vocifera di una nuova collocazione in quanto gli hammers avrebbero già comunicato la volontà di non riscattarlo.

Ora è spuntato all’orizzonte l’interesse del Genoa, dopo quello del Valencia, che tuttavia è sfumato dopo le dimissioni di Cesare Prandelli. 

Riassumiamo tutte le operazioni che l’hanno visto dunque coinvolto:

– il 9 luglio 2013 la Juventus ha comunicato l’acquisto di Zaza dalla Sampdoria per 3,5 milioni di euro e la contestuale cessione della metà del cartellino per 2,5 milioni di euro al Sassuolo.

– il 20 giugno 2014 la Juventus ha comunicato la cessione a titolo definitivo di Zaza al Sassuolo valutando 7,5 milioni di euro la seconda metà: “Tale operazione – si legge nel comunicato ufficiale – genera un effetto economico positivo (una plusvalenza n.d.r.) di circa euro 5,4 milioni“.

– il 7 luglio 2015 la Juventus ha comunicato l’acquisto a titolo definitivo di Zaza dal Sassuolo per 18 milioni.

– il 28 agosto 2016 il West Ham ha prelevato in prestito il calciatore a fronte di un corrispettivo di 5 milioni di euro e un successivo obbligo di riscatto a 20 milioni di euro in caso di 14 o più partite disputate in stagione da parte del centravanti italiano.

Aggiungiamo per chiarezza che tutte le operazioni di compravendita tra Juventus, Sassuolo e Sampdoria sono state regolate da pagamenti dilazionati in tre anni.

In un nostro precedente articolo avevamo già riassunto i principali movimenti entrate-uscite che avevano visto coinvolto Zaza.

Ricapitoliamo:

– La Juventus ha dato 3,5 milioni di euro alla Sampdoria (dal 2013 al 2015 in tre rate, operazione del luglio 2013) e ne ha presi 2,5 dal Sassuolo per la prima metà (differenza un milione in uscita).

– Inoltre ha incassato le 3 rate dal Sassuolo per la seconda metà, ovvero 7,5 milioni totali, ed ha pagato allo stesso Sassuolo i 12 milioni di due delle tre rate in cui sono stati divisi i 18 milioni sopra menzionati (differenza 4,5 milioni in uscita). Al momento quindi, dal punto di vista entrate-uscite di cassa per le operazioni di mercato che hanno visto coinvolto Zaza, la Juventus ha speso 5,5 milioni di euro dal 2013 ad oggi.

– Ai bianconeri dunque nel prossimo esercizio rimarrebbe da pagare l’ultima rata da 6 milioni di Euro al Sassuolo, cifra che porterebbe la differenza a -11,5 milioni di Euro.

– Tuttavia nell’esercizio in corso i bianconeri hanno incassato i 5 milioni di Euro del prestito da parte degli inglesi del West Ham e sono pronti a ricollocare il centravanti durante il mercato invernale per non far svalutare ulteriormente la sua valutazione: infatti, ad oggi, Simone Zaza è ancora iscritto nel bilancio dei bianconeri.

La Juventus contabilizza ogni anno a bilancio una cifra pari a 3,511 milioni di Euro di ammortamenti per il giocatore (1,755 se consideriamo la mezza stagione in corso) che ha contestualmente un valore di carico residuo ad oggi pari a 12,288 ad oggi (10,533 in estate). Pertanto un’offerta (le voci più recenti danno l’attaccante vicino al Valencia) di 13 o più milioni (10,5 in estate) permetterebbe al club di Corso Galileo Ferraris di iscrivere una nuova plusvalenza (dopo quella del 2014) a bilancio.

Concludendo:

– Dal punto di vista entrate-uscite per le operazioni di compravendita la Juventus è a oggi in disavanzo negativo di 0,5 milioni e attende di pagare i 6 milioni dell’ultima rata al Sassuolo.

– In conto economico i bianconeri hanno contabilizzato plusvalenze per 5,4 milioni (e quote ammortamento per 5,266 milioni, 7,022 se il giocatore sarà ceduto in estate).

La Juventus ha dunque tutta l’intenzione di non lasciar svalutare ulteriormente “il cartellino” di Simone Zaza.

1 COMMENTO

  1. UPDATE:
    gennaio 2016: il West Ham ha deciso di non riscattare il calciatore (pagando comunque i 5milioni previsti per il prestito).
    gennaio 2016 – La juve cede in prestito il calciatore al Valencia per 2 milioni
    luglio 2017- il Valencia riscatta l’intero cartellino di Zaza per 16milioni + 2 di bonus.

    Finanziariamente, la Juve ha fatto un capolavoro.