Nuovo stadio Atletico Madrid. Proseguono i lavori per la realizzazione del nuovo stadio dell’Atletico Madrid, che dovrebbe essere pronto per la prossima stagione. Il club spagnolo, infatti, dopo cinquant’anni lascerà il Vicente Calderon, l’attuale casa, per un impianto più ampio e moderno. Già deciso il nome, annunciato qualche settimana fa: la struttura si chiamerà Wanda Metropolitano, grazie al conglomerato cinese che possiede già il 20% delle quote del club.

Tra le caratteristiche innovative della struttura c’è la copertura, curata da Mike Sclaich, responsabile del socio che segue in prima linea questo ambito. La società, come riporta la testata spagnola lajugadafinanciera.com, si è occupata anche di altre opere rilevanti quali il Maracana Soccer City di Johannesburg e lo Stadio Nazionale di Bucarest.

Sclaich si sente particolarmente orgoglioso del lavoro fatto per il club iberico e ha definito la copertura “spettacolare” in una recente intervista rilasciata ai mezzi di comunicazione dell’Atletico Madrid.

E’ stato lui stesso a voler spiegare meglio alcune caratteristiche dell’impianto: “Abbiamo inserito un anello esterno, che chiameremo di compressione, e uno interno, di trazione. I due sono uniti attraverso una serie di raggi. A livello orizzontale è inoltre presente una membrana”.

 

Pur avendo lavorato anche ad altri importanti stadi, Sclaich ci ha tenuto a sottolineare che il lavoro fatto per il nuovo stadio dell’Atletico Madrid è unico: “Siamo orgogliosi di lavorare con loro. Per noi è un onore. E’ un piacere per noi anche poter lavorare con Cruz e Ortiz, grandi architetti che apprezzo particolarmente. Collaboriamo con loro anche per lo stadio di La Cortuja, in cui, per la prima volta, abbiamo introdotto la copertura a zig-zag come faremo con il Wanda Metropolitano. Nel caso dell’impianto dell’Atletico Madrid abbiamo però introdotto un nuovo design. La distribuzione dei cavi non ha precedenti e il lavoro è più complesso e interessante. Per creare questo effetto i raggi si incrociano al centro della membrana e realizzare una bella geometria. La copertura sarà quindi stabile, elegante e snella“.

La copertura avrà una dimensione approssimativa di 286 metri tra nord e sud e di 248 metri tra il lato est e ovest. La superficie totale sarà di circa 46.500 metri quadrati.

 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here