La Juventus, con un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale, ha reso noto, attraverso una conferenza stampa che si è tenuta a Baku, di avere stipulato una nuova partnership regionale con la International Bank of Azerbaijan (IBA).

La partnership ha una durata triennale e sarà valida quindi fino alla fine della stagione 2018-2019. Grazie all’accordo che è stato sottoscritto tra le parti IBA avrà il compito di promuovere i propri prodotti e servizi utilizzando il logo Juventus. La società avrà inoltre facoltà di sfruttare i giocatori bianconeri nelle attività e negli strumenti di comunicazione, relativamente al territorio azero.

Giorgio Ricci, Head of Global Partnerships and Corporate Revenues della società di Corso Galileo Ferraris, ha espresso la soddisfazione per questa nuova partnership: “Questo è il quinto accordo regionale siglato negli ultimi sedici mesi, a testimonianza del continuo processo di internazionalizzazione di Juventus. Siamo fieri di lavorare in un Paese dal grande potenziale come l’Azerbaijan, e di collaborare con una struttura prestigiosa come l’International Bank of Azerbaijan”.

Dello stesso avviso è anche Ulvi Mansurov, Deputy CEO and CFO of the IBA: “Siamo felici di annunciare questa importante partnership, con il Club più titolato in Italia, che integra e rafforza il nostro progetto legato ai giovani in Azerbaijan e che ci permetterà quindi di insegnare loro gli importanti valori che la Juventus porta sul campo ogni giorno in Italia e nel mondo”.

L’ufficializzazione della partnership, avvenuta pochi giorni fa, è stata l’occasione anche per annunciare l’apertura una J-Academy a Baku. Il progetto, che può contare su ambiasciatori importanti come Gianluca Pessotto e David Trezeguet, si propone l’obiettivo di incentivare la crescita del calcio giovanile e il miglioramento delle infrastrutture calcistiche in Azerbaijan. L’Academy assumerà proprio il nome dell’IBA, che si è detta disposta a favorire in modo crescente lo sviluppo di iniziative sportive nel Paese. Il marchio della Bank of Azerbaijan sarà presente sul retro delle maglie da allenamento indossate dai partecipanti all’iniziativa.

L’accordo sottoscritto conferma la volontà del club bianconero di espandere il marchio oltre i nostri confini. Poche settimane fa, infatti, era stata annunciata una partnership analoga con la birra nigeriana Star Lager.

PrecedenteFIFA 17 sarà senza l’Islanda: “Volevano acquistare i nostri diritti quasi gratis”
SuccessivoRoma si consola con quattro match degli Europei 2020, Raggi: “Orgogliosa”