cellino leeds cinesi – Massimo Cellino tratta con una cordata di imprenditori cinesi la vendita del Leeds United, club inglese che milita in Championship. Lo rivela un’indiscrezione del China Daily. Il gruppo di businessman made in China, come da tradizione, è top secret; ma trapelano le possibili cifre dell’affare: il club è valutato 50-60 milioni di sterline (60-70 in euro circa) e l’investimento complessivo della cordata dovrebbe toccare quota 100 milioni di sterline (118 euro), con l’immissione di capitali freschi nelle casse della società per sostenere il ritorno in Premier League del Leeds.

Al momento la società è nelle mani dell’ex patron del Cagliari: attraverso un trust familiare controlla l’81,58% del Leeds. Un altro 15,79% è della UK Investment Company che a sua volta è al 100% della GFH Financial Group. La restante quota societaria – il 2,63% – è della Leeds City Holdings Limited che per il 25% è di proprietà della GFH Capital Limited e per il 75% della Eleonora Sport Limited, un’altra delle società che fanno capo alla famiglia Cellino.

Secondo il China Daily a mettere insieme la cordata è stato Steve Tappin, considerato un ceo-guru e fondatore della società di consulenza per manager Xinfu. Per il quotidiano cinese interessati a rilevare il club sarebbero una serie di imprenditori e alcuni fondi di private equity. Tutti cinesi. L’ex presidente del Cagliari, dal canto suo, ha detto di essere disposto a vendere il club, ma in primavera aveva confidato al Times di non aver ricevuto nessuna offerta concreta. Del resto il feeling tra il presidente e i tifosi di Leeds non è mai davvero scattato. Al momento in Inghilterra ci sono quattro squadre con azionisti cinesi nelle prime due serie, Manchester City, Birmingham, Aston Villa e Wolves FC. 

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here