Laurent Blanc non sarà più l’allenatore del Paris Saint Germain. Manca solo l’ufficialità, ma il tecnico francese lascerà il club parigino.
In attesa dell’annuncio, la notizia l’ha data il quotidiano transalpino L’Equipe. In queste ore, infatti, Blanc avrebbe firmato la rescissione del contratto che lo legava al Paris Saint Germain fino al 2018, con tanto di rinnovo per due anni firmato lo scorso febbraio. Un addio che però era nell’aria, come confermato anche da Nasser Al Khelaifi poche settimane fa: «Non parlerò dei singoli casi ma ci saranno grandi cambiamenti, comincerà un nuovo ciclo, vedrete – tuona il n.1 del PSG – Ad ogni modo, se continuiamo così, non arriveremo da nessuna parte».
Una rescissione che comunque non sarà poi sconveniente, dal punto di vista economico, per Blanc. Il tecnico francese incasserà un indennizzo da 22 milioni di euro lordi, pari agli ultimi due anni di contratto che gli rimanevano più una parte dei premi che avrebbe potuto centrare entro il 2018. Una cifra di tutto rispetto, e dire che i soldi a Blanc non mancavano di certo, considerando che nel 2015 è stato il 12° allenatore più pagato al mondo, con 12 milioni di euro.
Blanc così è stato il primo a pagare per l’ennesimo flop europeo del Paris Saint Germain. Il nome del sostituto è già pronto: si tratta di Unai Emery, ormai ex tecnico del Siviglia.
Il 44enne basco, che arrivo dal dominio in Europa League degli ultimi anni (tre successi negli ultimi tre anni), avrebbe già chiesto e ottenuto il primo colpo: dovrebbe vestire la maglia del Psg il centrocampista del Siviglia Grzegorz Krychowiak, vicino alla firma di un contratto di 4 anni con i parigini. Che non baderanno a spese per accontentare il nuovo tecnico, visto che per portare in Francia il polacco dovrebbero servire circa 40 milioni di euro, a meno che il Psg non paghi i 45 milioni di clausola rescissoria.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here