Stadi pieni e quasi 50mila persone per ciascuna gara: nonostante il pericolo terrorismo e quello hooligans, dal punto di vista degli spetttatori per ora Euro 2016 sta ottenendo ottimi riscontri.

Sono infatti 1,6 milioni i tifosi presenti alle 36 gare giocate nella fase a gironi: la media è di 45.859 spettatori a partita, con una percentuale di riempimento del 91,6%.

euro 2016 spettatori

 

La partita con più spettatori in questa prima fase è stata la gara d’inaugurazione a Saint-Denis tra Francia e Romania, con 75.113 tifosi presenti sugli spalti dell’impianto parigino (che è lo stadio con maggiore capienza). E tra le 10 sfide con il maggior numero di pubblico ci sono anche i match giocati al Velodrome di Marsiglia e a Lione.

euro 2016 spettatori

 

Dal punto di vista del riempimento, invece, le gare con una maggiore percentuale di spettatori rispetto alla capienza sono state tre sfide giocate al Parc des Princes di Parigi, a partire da Portogallo-Austria, con il 98,42% di posti riempiti dal pubblico.

euro 2016 spettatori

 

Al contrario, Russia-Galles è stata la sfida con meno spettatori (28.840), mentre sempre una gara della Russia, contro la Slovacchia, è stata la partita con minor percentuale di riempimento (38.989 spettatori su capienza di 49.822, con il 78,26%).

Cifre decisamente simili a quelle dell’ultima edizione degli Europei, giocata nel 2012 tra Ucraina e Polonia. Al termine della fase a gironi quattro anni fa il numero degli spettatori totali era inferiore, ovviamente dovuto all’allargamento a 24 squadre del torneo e alle conseguenti 12 gare in meno. Inferiore era anche la media spettatori: 44.521 contro gli attuali 45.859.

euro 2016 spettatori

 

Una crescita dovuta soprattutto all’aumento della capienza media degli impianti. Tanto che, infatti, la percentuale di riempimento oggi è leggermente inferiore rispetto a quattro anni fa, passata dal 92,13% del 2012 al 91,66% attuale.

Tutto in attesa di scoprire quanto la media si alzerà nella fase ad eliminazione diretta che in Francia incomincia sabato con i primi incontri degli ottavi: nel 2012, infatti, le 7 gare dai quarti in poi ebbero una media di 53.191 spettatori, con il torneo complessivo che chiuse a quota 46.479.