Spettatori Serie B 2015 2016, il campionato cadetto viaggia verso un nuovo record di presenze allo stadio.

Come riporta Tuttosport, infatti, in Serie B ci si avvicina a quota 7mila spettatori a partita: per la precisione la media stagionale è di 6.973 spettatori a gara, un aumento del 14% rispetto al 2014/15 (6.079). Numeri che negli ultimi anni la serie cadetta non aveva mai fatto registrare, tanto che bisogna tornare al 2006/07 per trovare una media superiore: 8.836, in un campionato in cui però erano protagoniste grandi squadre come Juventus, Napoli e Genoa.

A dominare la scena nella stagione in corso il Bari (che sta passando nelle mani del malese Noordin), con 20.500 spettatori di media, davanti a Cagliari (12.465) e Cesena (12.106). A chiudere invece la classifica Pro Vercelli (2.858), Lanciano (2.695) e Virtus Entella (2.204). Dieci sono stati, invece, i turni di campionato con oltre 8mila presenze in media a gara. «I dati di pubblico sono la principale valutazione sul gradimento del lavoro di club e Lega B. Ed è una valutazione gratificante», le parole a Tuttosport di Andrea Abodi, presidente della Lega di B.

Spettatori Serie B 2015 2016, che differenza con l’estero

Il problema per la B, però, è lo stesso della massima serie: il paragone con l’estero. Tra i top-5 campionati d’Europa, infatti, soltanto la Ligue2 francese ha una media inferiore: 6.738 spettatori a gara. Dati più alti per la Segunda Divison spagnola (7.474) e decisamente più alti per la Championship inglese (17.271) e per la 2.Bundesliga tedesca (18.724).

E non è una differenza solo di media, perché il problema è anche la capacità di riempimento degli stadi. Gli impianti della Serie B infatti sono i più vuoti, con una percentuale di riempimento del 39,82%. E nessuno in Europa fa così male: 41,5% in Spagna, 44,48% in Francia, 60,19% in Germania e 63,2%in Inghilterra.

 

PrecedentePreziosi: “Bilancio? Il peggio è passato, futuro Genoa di tranquillità”
SuccessivoNuovo stadio Besiktas, l’impianto ha una capienza di 42 mila posti