Dopo il maxi dividendo da oltre 90 milioni da poco erogato dalla Fininvest, la famiglia Berlusconi passa all’incasso. E lo fa aggiungendoci il proverbiale “caricone”, perché per staccare cedole ancora più rotonde le finanziarie collocate a monte della Fininvest hanno deciso di attingere anche alla voce “riserve”. A scriverlo oggi è il quotidiano Il Messaggero.

Questo è quanto emerge dai bilanci finora resi pubblici, ossia quelli delle due Holding Italiana Seconda e Ottava di Silvio Berlusconi e quello della Holding Italiana Quinta del figlio dell’ex premier Pier Silvio.

Le tre finanziarie, infatti, hanno chiuso il bilancio al 30 settembre del 2015 con utili complessivi per quasi 38 milioni ma hanno deliberato la distribuzione ai piani alti, e quindi alla famiglia Berlusconi, di cedole per quasi 45 milioni. Una cifra, quest’ultima, suddivisa in quasi 35,5 milioni all’ex premier e in una decina di milioni al figlio Pier Silvio.

In realtà, però, i 35,5 milioni che stanno per finire nelle casse di Silvio Berlusconi non sono che l’antipasto. Sì, perché la quota di controllo del 60% di Fininvest dell’ex presidente del Consiglio è distribuita su quattro diverse finanziarie: oltre alla Holding Italiana Seconda e Ottava, che hanno appena depositato i bilanci, ci sono anche la Holding Italiana Prima e Terza, che ancora devono alzare il velo sui numeri finanziari al 30 settembre scorso.

Viceversa, i 10 milioni che sta per incassare Pier Silvio rappresentano tutto quello che il vicepresidente e amministratore delegato di Mediaset incasserà da Fininvest (di cui la sua Holding Italiana ha il 7,65% in mano).

Mentre al momento mancano ancora all’appello i numeri, riferiti sempre all’anno scorso, della finanziaria della sorella Marina, Holding Italia Quarta, pure al 7,65% di Fininvest, e della Holding Italiana Quattordicesima, che col suo 21,4% riunisce i tre figli nati dal matrimonio tra l’ex premier e Veronica Lario, ossia Luigi, Barbara ed Eleonora Berlusconi.

Gli utili delle due finanziarie di Silvio Berlusconi e di quella del figlio maggiore sono stati realizzati grazie al maxi dividendo complessivo di quasi 92 milioni appena staccato dalla Fininvest, la cassaforte che a sua volta controlla Mondadori, Mediaset, Molmed, possiede il Milan ed è azionista di riferimento di Mediolanum. Una tendenza che dovrebbe essere confermata anche dai bilanci dalle altre holding di famiglia.

Lo scorso anno di questi tempi il dividendo fu di 81 milioni di euro.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here