Serie A spettatori stranieri, cresce l’attrazione del pubblico estero per il massimo campionato in Italia. Lo dimostra lo studio Goalnomics, realizzato da Ticketbis, piattaforma di compravendita di biglietti per tutti i tipi di eventi sportivi e di spettacolo.

La Liga spagnola resta il campionato più capace di attrarre stranieri, con 19 nazionalità diverse ogni weekend. La Serie A comunque si mantiene su buoni numeri (nonostante il crollo generale di presenze), con 75 nazionalità diverse di tifosi complessivamente nella stagione 2014/15. Negli stadi italiani la maggioranza di stranieri è di francesi e tedeschi, terzi gli svizzeri, con meno asiatici rispetto al resto d’Europa e, curiosamente, nessun cittadino della Corea del Sud, al contrario degli altri campionati del Continente. Inoltre, la A è il campionato preferito dagli spagnoli, l’unico torneo in cui ci sono acquisti importanti che arrivano dal paese iberico.

Per quanto riguarda le singole squadre, le nazionalità dei cittadini che sono stati presenti a partite di Juventus, Roma, Lazio e Fiorentina nella scorsa stagione sono: francesi, giapponesi, britannici, cinesi, argentini, nordamericani e tedeschi. Altra curiosità riguarda alcune squadre che hanno una netta preferenza da parte di alcune singole nazionalità. Ad esempio, tutti i fan stranieri del Palermo sono britannici, a vedere l’ora fallito (e in Serie D) Parma erano tutti russi, al Friuli per l’Udinese il 75% di stranieri sono austriaci, a Genova per la Sampdoria invece i provenienti dall’estero sono divisi tra svedesi e spagnoli.

Serie A spettatori stranieri, i dati delle big italiane
Serie A spettatori stranieri, i dati delle big italiane

Serie A spettatori stranieri, più tedeschi per il derby

“Le vendite internazionali per vedere dal vivo il campionato italiano hanno subito un incremento del 240% dal 2013 – le parole di Ander Michelena, CEO di Ticketbis -, il 250% in più quando si parla del derby di Milano. Inoltre, mentre gli italiani sono più contenuti quando si tratta di spendere soldi in biglietti, gli stranieri sono disposti a pagare cifre molto più elevate per posti VIP e per vivere un’esperienza unica”. Per il derby tra Milan e Inter di domenica prossima, ad esempio, si attendono in ordine, tifosi tedeschi (20,6% del totale delle vendite all’estero), francesi (19%), giapponesi (9,5%), inglesi (6,3%), mentre il restante 44,6% delle vendite se le dividono svizzeri, spagnoli, austriaci, brasiliani, russi, oltre ad argentini, messicani e portoghesi. Il prezzo medio pagato dai turisti in Ticketbis per un biglietto del Milan-Inter è di €116, mentre gli acquisti più cari per le zone VIP provengono da utenti dell’Arabia Saudita e dagli USA (oltre €200 per ingresso).

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here