Finale Champions a San Siro, indotto stimato per eccesso a 300 milioni

Un super-indotto, stimato per eccesso dall’assessore allo sport di Palazzo Marino, oggi sul Corriere della sera, per la finale di Champions League 2016 che si giocherà a Milano. L’assessore parla di…

samsung-porto-benfica

Un super-indotto, stimato per eccesso dall’assessore allo sport di Palazzo Marino, oggi sul Corriere della sera, per la finale di Champions League 2016 che si giocherà a Milano. L’assessore parla di un indotto atteso stimato in 300 milioni di euro per la finale del 28 maggio prossimo.

Il 6 giugno scorso a Berlino si parlò (come riportato da C&F) di un indotto complessivo di 120 milioni. Per fare un raffronto recente: Madrid nel 2010 fu teatro di Inter – Bayern Monaco e realizzò 154 milioni di euro di indotto.

Bisconti ha le idee chiare, sia sui lavori che sui ritorni economici. «Lavoriamo con grande energia ed è un banco di prova di quello che potrebbe essere lo sforzo congiunto per investimenti futuri. I quaranta milioni di spesa sono sostenuti dalle due squadre al 50%, ma la maggior parte dei costi va a scomputo del canone che pagano al Comune per l’affitto». Quale sarà l’indotto della finale di Champions? «In totale, secondo le stime, 300 milioni. E di questi, ben cinquanta andranno alla città».

Se questo si realizzasse si tratterebbe di una cifra più che doppia rispetto alle precedenti edizioni. Ecco il raffronto.

Berlino. La stima fatta per quanto concerne l’introito da parte della città Berlino è stata intorno ai 120 milioni di euro. Questo riferirono le autorità tedesche, contando le prenotazioni degli alberghi, ristoranti, bar, trasporti.

Insomma tutto ciò che venne messo a disposizione dei 20.000 tifosi (l’Uefa aveva messo a disposizione delle squadre 20 mila biglietti) previsti per ognuna delle due compagini. A San Siro i biglietti disponibili dovrebbero essere circa 23 mila, ovvero la media tra i 20 mila di Berlino e i 25 mila di Wembley 2013 (90 mila posti la capienza totale dello stadio inglese).

Da ricordare in questo caso che la capienza massima di San Siro (81.100 posti) non è troppo superiore rispetto ai 74.400 di Berlino, in attesa anche di capire quanto sarà la capienza reale dello stadio in occasione della finale.

Lisbona. Due anni fa la capital lusitana fu svantaggiata a causa della presenza di Real Madrid e Atletico Madrid. Due squadre di una città vicina che permisero ai propri tifosi di organizzarsi “in economia”. Solo 50 milioni di euro di indotto, ma in questo caso ad esempio furono in pochi ad usufruire delle strutture alberghiere.

Se ad esempio la finale di Milano dovesse giocarsi tra Juventus e Roma pare chiaro che le stime andrebbero riviste. Anche per questo parlare di cifre a 8 mesi dalla sfida pare prematuro.