Xiao dong zhu pavia milano – Dal Pavia Calcio a un palazzo stile bosco verticale alle porte del centro di Milano. Parliamo della parabola di Xiao Dong Zhu, arrivato in Italia un anno fa per investire nel calcio (con buoni risultati) e oggi impegnato in un progetto immobiliare vicino alla stazione centrale milanese.

Un investimento totale di 100 milioni di euro, per una superficie totale che supera i 13 mila metri quadri, articolati in 15 piani fuori terra e 6 interrati. Il progetto si chiama ‘I giardini d’inverno’ ed è l’edificio finanziato da China Investment e che verrà costruito in via Giovanni Battista Pirelli a Milano, vicino alla stazione centrale. Il progetto è stato presentato il 24 luglio a Milano, durante una conferenza a cui hanno partecipato, tra gli altri, Xiao Dong Zhu, presidente e amministratore delegato di China Investment.

I lavori partiranno a fine 2015 e dureranno un anno. La particolarità sta nel fatto che l’edificio sarà dotato di spazi appositi per arbusti e piante, sullo stile del bosco verticale nato a Milano, nella zona di Porta Nuova. Nell’attico saranno inoltre installati 200 metri quadri di pannelli solari e fotovoltaici.

“L’Italia è un paese bellissimo, ha una storia lunga come la Cina, abbiamo una cultura molto simile e quando vengo qui mio sento come a casa. L’Italia per me è un sogno dal 1982, quando ho guardato i miondiali sono diventato un tifoso della nazionale italiana. Dal 2013, insieme al nostro vicepresidente ho fatto il primo progetto in Italia, il Pavia Calcio, poi altri progetti per il cinema, finalmente adesso insieme al dott Maurizio del Tenno costruiamo questo palazzo nel centro di Milano” ha spiegato Zhu.

xiao dong-zhu pavia milano mappa centro
La zona di Milano in cui sorgerà il progetto immobiliare

“In Cina, secondo un’analisi, i turisti che in media vengono in Europa all’anno sono circa 100 milioni e la maggior parte sceglie Italia, Francia, Spagna. Ho scelto, però prima l’Italia, stiamo studiando diversi progetti per servire questi turisti cinesi. Questo palazzo, in particolare diventerà multiuso, ci saranno non soltanto appartamenti, ma anche uffici, negozi in modo che turisti cinesi, quando vengono qui si trovino come a casa”, ha aggiunto l’amministratore delegato di China Investment Srl.

Zhu aveva cominciato ad investire in Italia nel calcio. Il 4 luglio 2014 Pierlorenzo Zanchi ha ufficializzato la vendita della squadra ai cinesi guidati da Zhu, presidente del fondo Pingy Shanghai Investment, assieme a David Wang, titolare di Agenzia per l’Italia, una società di promozione finanziaria per gli investitori cinesi. Dopo due mesi di trattative, di due hanno rilevato il 100% della proprietà pavese, liquidando tutti i soci di minoranza della precedente gestione e acquistando il pacchetto azionario completo della società.

I risultati, sul campo, sono incoraggianti. Il club è arrivato, nel suo primo anno “cinese”, alle finali dei playoff per la B, ma è stato sconfitto sulla strada per la finale dal Matera. “Il nostro obiettivo resta la serie B, se possibile già in questa stagione. Faremo di tutto per raggiungerla, ma se questa volta non dovessimo riuscire a centrare il risultato intensificheremo i nostri sforzi per il prossimo campionato. Ringrazio il pubblico che anche in questa occasione ci è stato vicino e ha sostenuto con calore la squadra”, aveva spiegato lo scorso maggio Zhu, che nel frattempo ha avviato una collaborazione con l’Università di Pavia, per un’Accademia che servirà a formare allenatori cinesi, a partire dallo scorso febbraio.

Un’intenzione svelata già lo scorso agosto proprio in un’intervista esclusiva a Calcioefinanza: “Questo dell’Academy forse è l’aspetto più interessante, rispetto alla squadra vera e propria. I nostri partner finanziari conoscono molto bene il mercato cinese e hanno questa esigenza di creare un’accademia dove insegnare il calcio italiano ed europeo a calciatori, allenatori e manager cinesi. Questa secondo noi è una grande opportunità per il mercato cinese”.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here