Il leggendario capitano di Milan e Nazionale Paolo Maldini torna da oggi nel calcio attivo e lo fa negli Stati Uniti con l’imprenditore Riccardo Silva, fondatore e numero uno di MP & Silva, società operante nella distribuzione dei diritti tv a livello internazionale nonché distributore dei diritti televisivi della Serie A al di fuori dell’Italia.

Maldini e Silva sono infatti diventati i proprietari della nuova squadra di calcio di Miami, il Miami Football Club, che parteciperà nel 2016 alla North American Soccer League (Nasl), campionato che contende alla Major League Soccer la palma di miglior movimento calcistico negli Stati Uniti. Tanto che c’è già chi pensa che non passerà molto prima di una fusione delle due leghe in un unico campionato, sulla scorta di quanto accaduto negli anni 70 nel football americano, quando dalla fusione tra la American Professional Football Association e la rivale American Football League nacque l’odierna National Football League (NFL).

Maldini, dunque, che nelle scorse settimane era stato indicato come possibile direttore sportivo del Milan, nel caso in cui la cordata del broker thailandese Bee Tauchebaul fosse riuscita a rilevare il controllo del Diavolo dalla Fininvest di Silvio Berlusconi, rientra a pieno titolo nel mondo del calcio come proprietario della squadra di calcio del Miami FC

Il Miami FC rappresenta l’unico club calcistico professionista della città della Florida, in questa vesta parteciperà nel 2016 alla North American Soccer League (NASL). Il club prenderà anche parte alla US Open Cup e ospiterà tornei internazionali e amichevoli a Miami. Il Miami FC avrà come casa uno degli stadi di primo livello già presenti in città

Il Miami FC nasce con l’obiettivo di unire le comunità della città il linguaggio universale del calcio e di rafforzare questo legame attraverso iniziative a carattere sociale e di solidarietà, in partnership con Play for Change Foundation e The Miami Foundation, la principale organizzazione di beneficienza della città.

Riccardo Silva, presidente e fondatore del gruppo MP & Silva, leader mondiale nella distribuzione di diritti media sportivi, metterà a disposizione del club la propria passione e le proprie capacità, utilizzando la propria esperienza professionale per far vedere le partite del Miami FC in tutto il mondo attraverso 50 canali TV che si stima potranno raggiungere oltre 150 paesi nel mercato globale. MP & Silva, inoltre, sarà uno degli azionisti della nuova società calcistica.

Paolo Maldini, conosciuto in tutto il mondo come uno dei più grandi giocatori della storia del calcio, farà invece leva sulla propria esperienza e sulla propria storia per selezionare uno staff tecnico e giocatori di livello. Maldini ha partecipato a quattro Coppe del Mondo FIFA e vinto cinque UEFA Champions League con l’AC Milan, più di ogni altro giocatore negli ultimi 50 anni.

Il gruppo di azionisti del Miami FC include Silva, Maldini, MP & Silva e un gruppo di investitori internazionali guidato da Antonio Barreto, imprenditore residente in Florida e da tempo attivo nel settore dei media come dirigente di Telefonica, Rede Globo e ESPN, che sarà il CEO del Miami FC.

“Sono orgoglioso di far parte di questa avventura, che non ci vedrà impegnati unicamente nel portare a Miami il calcio professionistico ma rappresenta un progetto con un impegno di beneficienza forte per la comunità locale”, ha dichiarato Riccardo Silva, Presidente e co-proprietario del Miami FC. “La città di Miami sta vivendo una crescita incredibile nel business e in campo artistico ci sembrava il momento giusto per contribuire a un passo avanti nel mondo del calcio e dello sport, e lo faremo con passione e impegno, portando la nostra esperienza nel business e nel calcio. Il calcio è lo sport professionistico che sta crescendo più rapidamente negli Stati Uniti, Miami è una città dinamica e multi culturale che vive lo sport con passione e che aspetta da tempo un team di riferimento anche nel calcio, che rappresenta una combinazione perfetta con la cultura internazionale – specialmente per i giovani e le future generazioni. Ed è estremamente importante avere un partner come Paolo Maldini, che porterà la sua conoscenza dello sport e condivide il nostro pensiero e la nostra passione”.

Paolo Maldini, coproprietario del Miami FC ha aggiunto: “Sono molto felice di partecipare a questo progetto, credo fermamente nella crescita del calcio negli Stati Uniti e questa è l’opportunità perfetta per sviluppare un team di alto livello in una delle città più importanti al mondo. Siamo felici non soltanto perché stiamo portando una franchigia di calcio professionistico a Miami, ma anche perché potremo aiutare le comunità più povere con il nostro impegno nei loro confronti. Crediamo che la NASL, una lega che sta crescendo velocemente, sarà la piattaforma ideale per far crescere un team di successo e un business di valore. Miami è stata la mia seconda casa per 15 anni, non vedo l’ora di spendere sempre più tempo in questa città come coproprietario del Miami FC e di portare il mio entusiasmo per contribuire al suo successo” negli Usa

 

 

 

 

 

 

 

1 COMMENTO

  1. Bel rischio prendere una squadra di Miami, in questi giorni Garber ha annunciato che inconterà Beckham e se l’accordo per lo stadio è stato trovato arriverebbe il debutto in MLS…si magari i derby con Fort Lauderdale e Tampa possono richiamare pubblico ma rischiano di rimanere schiacciati dalla Miami in MLS.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here