nuovo stadio di firenze

Stadio di Firenze – Lo stadio di Firenze è ancora un tema in auge per Dario Nardella, il sindaco della città toscana. “Domani noi facciamo il nostro lavoro: la giunta comunale si riunirà e, si esprimerà sul progetto presentato dalla Fiorentina e sulla dichiarazione di interesse pubblico dell’opera fatto dal club gigliato”, anche se non sono previsti incontri tra Nardella e il presidente della Fiorentina, Andrea Della Valle. “Per adesso non sono previsti, noi faremo il nostro lavoro”, ha concluso Nardella.

Il nuovo  stadio di Firenze dovrebbe sorgere nell’attuale zona Mecafir, un’aera sulla quale lavorò molto l’ex sindaco del capoluogo toscano Matteo Renzi, oggi Presidente del Consiglio. “Non voglio mettere bocca su questo…sullo stadio di Firenze la nostra amministrazione ha fatto…Cuadrado: dribling e assist. Ora tocca alla Fiorentina e al Comune mettere la palla dentro”. Renzi è tornato a parlare del nuovo stadio di Firenze al quotidiano ‘La Nazione‘,  rispondendo alle domande del direttore Marcello Mancini. “Se vinciamo la partita delle Olimpiadi all’Italia, a settembre formalizzeremo la candidatura, nel 2017 ci sara’ la decisione, da qui al 2024 avremo anche da investire su una serie di strutture che non si fermeranno allo stadio di calcio”.

Il via al progetto del nuovo stadio di Firenze lo diede Renzi

Rispetto all’attuale sindaco Nardella Matteo Renzi ha avuto diversi colloqui con i vertici della Fiorentina per parlare dell’area Mecafir e del futuro stadio di Firenze. “La prima volta litigammo sullo stadio, era il gennaio 2010, ma noi abbiamo l’abitudine di parlarci con franchezza delle cose che vanno e di quelle che non vanno. Io ho grande stima per Diego Della Valle imprenditore, e sono sono un grande tifoso delle famiglia Della Valle come proprietaria della Fiorentina, se poi Diego non condivide tutto quello che faccio e’ legittimo e anche salutare, ma questo non impedisce di avere buoni rapporti”.

Alberto Lattuada