francia 2016“Le Rendez-Vous”. E questo lo slogan scelto dal comitato organizzatore dei prossimi Campionati Europei che si giocheranno in Francia nell’estate del 2016. Slogan e simbolo della manifestazione sono stati presentati giovedì 17 ottobre dal presidente della Uefa, Michel Platini, al termine della riunione del gruppo di coordinamento per UEFA EURO 2016 che si è tenuta a Marsiglia e alla quale hanno preso parte i rappresentanti di tutti gli stakeholder dell’evento: la Uefa, la federazione calcistica francese (FFF), il governo di Parigi e le città in cui saranno disputate le gare del torneo.

Giovedì il comitato, che è presieduto da Jacques Lambert (è stato anche il responsabile del comitato organizzatore per il Mondiale FIFA 1998 in Francia), ha discusso lo stato del progresso dei lavori di ristrutturazione o costruzione degli stadi che ospiteranno le gare della competizione. Si tratta di un piano da quasi 1,6 miliardi di euro, finanziato facendo ricorso sia al sostegno delle municipalità sia al project financing.

“Ogni sede sta progredendo normalmente e i programmi sono stati rispettati, anche se i preparativi sono più facili in certi stadi rispetto ad altri” – ha affermato Lambert – “In questa fase non ci sono motivi per essere preoccupati. Tre stadi sono già pronti e i lavori su altri due, Marsiglia e Saint-Etienne, verranno completati durante il 2014. Gli altri seguiranno gradualmente nel 2015”.

In totale, il torneo si giocherà in 10 stadi: quattro nuovi (Lille, Nizza, Lione e Bordeaux), cinque rinnovati (Marsiglia, Parigi, Saint-Etienne, Lens e Tolosa) e lo Stade de France di Saint-Denis, che richiede solo piccoli ritocchi.

Ecco il quadro completo tratto dal sito ufficiale della Uefa (www.uefa.org)

Nuovi stadi

Dei quattro impianti nuovi, due sono già terminati. Lo stadio Stade Pierre Mauroy di Lille è stato inaugurato nell’agosto 2012. Con una capienza di 50.100 spettatori, si tratta del primo stadio francese con copertura retrattile. Un’altra innovazione tecnica è l’arena integrata: situata sotto la parte nord del terreno di gioco, consente di innalzare un palco per spettacoli con un’affluenza da 6.500 a 35.000 spettatori.

Il nuovo Allianz Riviera di Nizza
Il nuovo Allianz Riviera di Nizza

Nizza ha inaugurato il suo stadio il 22 settembre di quest’anno con la gara tra OGC Nice e Valenciennes FC (4-0). Lo stadio ospiterà anche il Museo nazionale dello sport che, con circa 100.000 cimeli, sarà una delle collezioni sportive più importanti del mondo.

La costruzione dello Stade de Bordeaux è iniziata quest’anno e terminerà nella primavera del 2015. Attualmente sono state posate le tribune inferiori, sulle quali verranno fissati i seggiolini. La peculiarità di questo stadio è la copertura sospesa, sostenuta da sottili montanti.

I lavori di fondazione del Grand Stade de Lyon, stadio da 58.000 posti di proprietà dell’Olympique Lyonnais, sono iniziati ad agosto di quest’anno. L’inaugurazione è prevista per la stagione 2015/16.

Ristrutturazioni

La nuova copertura del Velodrome di Marsiglia
La nuova copertura del Velodrome di Marsiglia

Per quanto riguarda i cinque impianti ristrutturati, i lavori allo Stade Vélodrome di Marsiglia sono iniziati nel 2009 mentre la Francia si candidava la ospitare il torneo. La portata dei lavori può essere paragonata alla costruzione di un nuovo stadio. Al termine, la capienza verrà aumentata a 67.000 posti, con un maggiore comfort, l’aggiunta di una copertura e una tribuna stampa completamente rimodernata. I lavori si svolgono mentre l’Olympique de Marseille continua a giocare nell’impianto e la presentazione del nuovo Stade Vélodrome è prevista per la metà del 2014.

Allo Stade Geoffroy-Guichard di Saint-Etienne, soprannominato ‘Il Calderone‘, la capienza verrà aumentata a 41.500 spettatori. Secondo il progetto verranno ristrutturate le due estremità, la copertura verrà riconfigurata, verranno chiusi i quattro angoli dello stadio e verranno create nuove aree dedicate all’ospitalità. Anche in questo caso i lavori si svolgono mentre l’AS Saint-Étienne continua a giocare nell’impianto. La chiusura dei lavori è prevista a metà 2014.

Lo Stade Municipal de Toulouse risale alla Coppa del Mondo FIFA 1938. I lavori di ristrutturazione sono iniziati a maggio scorso e il Toulouse FC continua a giocare in questo impianto. Il progetto, guidato dal comune, intende aggiornare lo stadio sia per standard tecnici che per sicurezza. Le opere dovrebbero concludersi nell’autunno 2015, quando la capienza sarà di 33.000 posti.

I lavori di rinnovo del Parc des Princes sono iniziati a maggio scorso. Finanziati dalla città di Parigi e dal Paris Saint-Germain FC, miglioreranno le aree dedicate all’ospitalità e i servizi al pubblico, portando la capienza a 45.000 posti. Il progetto dovrebbe essere completato entro la metà del 2015.

I lavori allo Stade Félix Bollaert-Delelis di Lens dureranno due anni dalla fine del 2013 alla fine del 2015. Il progetto, patrocinato dalla regione del Nord Pas-de-Calais, aggiornerà l’impianto dal punto di vista della sicurezza, del comfort e dell’ospitalità. La capienza dell’impianto finito sarà di 35.000 spettatori.

Lo Stade de France di Saint-Denis è non solo lo stadio più grande di UEFA EURO 2016, con una capienza di 80.000 posti, ma anche l’unico che potrebbe essere utilizzato anche allo stato attuale.

LASCIA UNA RISPOSTA:

Please enter your comment!
Please enter your name here