Serie A 2024-2029, DAZN guarda al futuro: cambio di sede e nuovo partner

La piattaforma di sport in streaming cambierà gli uffici milanesi e accoglierà un nuovo partner tecnologico per migliorare le sue produzioni.

DAZN nuovo partner
(Foto: Andrea Staccioli / Insidefoto)

La Serie A 2023/24 volge al termine, ma DAZN guarda già al futuro. La piattaforma di sport in streaming è pronta ad affacciarsi al nuovo ciclo di diritti tv dopo essersi aggiudicata (insieme a Sky) la trasmissione delle partite di Serie A dal 2024/25 al 2028/29.

L’avvio del nuovo ciclo, per il gruppo guidato in Italia dal ceo Stefano Azzi combacia con l’inizio di un percorso in cui la piattaforma ha la necessità di passare a una dimensione superiore rispetto a quella di startup. Gli investimenti cresceranno, e l’impegno comporterà l’ingresso di un nuovo partner con l’obiettivo di migliorare i format e il servizio offerto.

Tra le novità ci sarà anche il cambio di sede. DAZN sarebbe in procinto di trasferire i propri uffici a Milano da Piazza San Babila 3 al civico 16 di Piazza della Repubblica, dove si trovano gli uffici di Warner Music, con cui quindi dovrebbero iniziare a condividere gli spazi. Il sodalizio va avanti da tempo, favorito anche dalla proprietà in comune, ovvero il magnate Len Blavatnik con la sua Access Industries.

L’avvicinamento in termini di sede potrebbe quindi sancire un ulteriore rafforzamento, per spingersi sempre più nella direzione della spettacolarizzazione dell’evento dal vivo, come accade da anni con la NFL. Altro cambiamento riguarderebbe gli studios e un trasloco da quelli di Cologno Monzese verso nuovi spazi, ma sempre in zona. La necessità in questo caso deriva da nuove esigenze tecniche.

In particolare, DAZN sta cercando soluzioni innovative in vista della prossima stagione e ha deciso di cambiare partner tecnologico così da rendere le proprie produzioni più innovative e immersive. Una decisione che richiede quindi spazi ad hoc che consentano di sviluppare adeguatamente tali produzioni.

Temi

DAZN