Inter, Marotta: «Siamo riconoscenti a Zhang per quello che ha fatto in questi anni»

Le parole dell’ad nerazzurro: «Noi cercheremo di portare avanti questa striscia vincente: se altri saranno più forti di noi gli faremo i complimenti».

Marotta scadenza contratto Inter
(Foto: MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

“Tutti abbiamo in mente la festa, con cinquecentomila persone per le strade di Milano, lo sport ha la capacità di abbattere le barriere”. Lo ha detto l’amministratore delegato dell’Inter Giuseppe Marotta, intervenuto durante la consegna dell’Ambrogino d’Oro al club nerazzurro per la vittoria dello scudetto.

“Il ringraziamento principale per questo prestigioso premio va ai giocatori e all’allenatore, a cui vorrei rinnovare il nostro affetto. Ma una squadra vince solo se ha una squadra forte dietro, vanno ringraziate tutte le persone che stanno dietro alla squadra che va in campo per averli aiutati a raggiungere questa seconda stella”.

“Voler vincere è ambizioso, bisogna avere il coraggio di affrontare gli avversari con capacità, poi se altri saranno più forti di noi gli faremo i complimenti. Noi cercheremo di portare avanti questa striscia vincente, alzando l’asticella, lo dico con umiltà ma con ambizione. Questa è l’Inter, non a caso festeggiamo 20 scudetti, che sono merito di questa gestione ma ovviamente anche delle precedenti”

“Vi porto i saluti del presidente Zhang, che non ha potuto partecipare a questa manifestazione, ma che non ha mai fatto mancare l’affetto e la sicurezza. Siamo una società a posto, ha fortemente applicato il criterio della delega. Non è qui con noi e soffrirà di questa mancanza, gli siamo riconoscenti per tutto quello che ha fatto in questi anni, hanno profuso capitali e fiducia. Concludo dicendo forza Inter”.