Inter, primo match point scudetto: quanto può valere vincere la seconda stella

I nerazzurri vincendo nel derby avrebbero la matematica certezza del successo in campionato: ecco quanto può valere in termini economici.

Inter Empoli in streaming gratis
(Foto: Marco Luzzani/Getty Images)

L’obiettivo tricolore si fa sempre più vicino per l’Inter, che oggi nel derby avrà il primo match point. Nella sfida con il Milan di stasera a San Siro infatti una vittoria consentirebbe alla squadra di Simone Inzaghi di avere la matematica certezza di aver conquistato la seconda stella.

Un risultato rilevante non solo in termini sportivi, ma che impatta anche su diverse voci legate ai ricavi, dai diritti tv fino agli sponsor.

Inter quanto vale scudetto, i ricavi della Serie A

In attesa degli aggiustamenti sui criteri per la distribuzione e sulle cifre definitive legata alla stagione 2023/24, guardando allo scorso campionato sono stati versati ai club circa 122 milioni di euro tra le venti società di Serie A in base al posizionamento in classifica.

In particolare, ad esempio, il Napoli campione d’Italia in carica ha incassato poco più di 19 milioni di euro, circa 3 milioni in più della Lazio che aveva chiuso seconda mentre le top quattro, l’Inter si era fermata a 13,7 milioni, mentre il Milan aveva raggiunto quota 11,4 milioni. In sostanza, quindi, tra primo e secondo posto ballano circa 3 milioni di euro per quanto riguarda la distribuzione dei ricavi in base al piazzamento in classifica.

Complessivamente, tuttavia, la cifra che l’Inter incasserà dai diritti tv della Serie A in caso di scudetto è già stata resa nota proprio dal club nerazzurro: «In base al modello di distribuzione attualmente in vigore, ci aspettiamo un importo minimo garantito nell’ordine di €78 milioni (in un peggior scenario con l’ultima posizione nella classifica della Serie A 23/24), che aumenta fino a circa €100 milioni in caso di vittoria nella Serie A 23/24», ha scritto il club nella relazione semestrale di Inter Media and Communication, la società in cui confluiscono tutti i ricavi da sponsor e diritti televisivi. Nella passata stagione, l’Inter con il terzo posto aveva incassato circa 87 milioni di euro: la vittoria dello scudetto porterebbe quindi ad un aumento dei ricavi pari a circa 13 milioni.

Quanto vale vincere scudetto, i ricavi UEFA

Il piazzamento in campionato, invece, non conterà più per quanto riguarda i ricavi per la partecipazione alla Champions League. Dal 2024/45, infatti, scomparirà la voce “market pool”, che fino alla stagione in corso dipendeva in parte dalla classifica del singolo campionato nazionale nella stagione precedente. La voce infatti è stata accorpata con quella del ranking decennale nel nuovo criterio definito “value”, che viene così suddiviso:

  • La parte europea – legata al mercato dei diritti tv del continente, distribuita in base a un ranking creato utilizzando la media tra il peso del singolo mercato nazionale e il ranking UEFA su cinque anni;
  • La parte non europea – legata al ranking storico/decennale, esclusi però i punti guadagnati per i titoli conquistati nella storia.

Secondo le stime di Calcio e Finanza, tuttavia, i ricavi minimi per la partecipazione alla Champions League 2024 si aggirano intorno ai 50 milioni di euro. 

Inter quanto vale scudetto, gli sponsor

Non mancheranno poi diversi bonus legati ai principali accordi di sponsorizzazione. A partire ad esempio da quello con Paramount+: «Nel corso del mese di luglio 2023 l’accordo con Paramount+ è stato prorogato anche per la sola stagione sportiva 2023/2024 a fronte di un importo complessivo pari a Euro 11 milioni, oltre a corrispettivi variabili, legati al raggiungimento delle performance sportive della Prima Squadra della Capogruppo», aveva spiegato il club nerazzurro nei mesi scorsi.

Bonus previsti anche nell’accordo con Nike per la sponsorizzazione tecnica. «Il nuovo accordo, rinegoziato a condizioni più favorevoli prevede per il Gruppo un corrispettivo fisso annuo pari a Euro 21,250 milioni e corrispettivi variabili direttamente correlati al raggiungimento di determinati risultati sportivi della Prima Squadra maschile e femminile».

Infine, anche l’accordo con U-Power, retrosponsor, prevede dei bonus: «Nel corso del mese di settembre è stato siglato un nuovo accordo quadriennale, con il gruppo U-Power, in qualità di nuovo “Official Back Jersey Sponsor”, a valere per la stagione sportiva 2023/2024 a fronte di un corrispettivo fisso complessivamente pari a Euro 18 milioni, oltre a corrispettivi variabili, legati al raggiungimento delle performance sportive della Prima Squadra maschile della Capogruppo».