Milano punta la finale di Champions 2026 o 2027: stimato indotto da 15 milioni

La Giunta del Comune di Milano ha approvato la candidatura della città per una delle due finali della massima competizione europea per club.

Champions League nuovo format 2024 2025
(Foto: ISABELLA BONOTTO/AFP via Getty Images)

La giunta del Comune di Milano ha approvato la delibera di presentazione della candidatura della città ad ospitare una delle finali di UEFA Champions League del 2026, il 30 maggio, o del 2027, il 5 giugno. L’interesse di Milano, ora formalizzato, era già stato annunciato dal sindaco della città Giuseppe Sala l’estate scorsa.

Milano indotto finale Champions – Le cifre previste e i dati del 2016

Il capoluogo lombardo punta a ripetere il successo dell’edizione ospitata nel 2016, che ha visto la partecipazione di 71.500 spettatori allo stadio San Siro, di 600 giornalisti, 200 fotografi, 200 Paesi collegati e 350 milioni di spettatori mondiali. Nel 2016 l’investimento dell’amministrazione comunale, come si legge nella delibera approvata dalla giunta, è stato di circa 800mila euro, «fatti salvi gli investimenti per la riqualificazione dello stadio e la riqualificazione di spazi antistanti lo stadio».

Ospitare una delle due finali tra 2026 e 2027 potrebbe generare, da una prima stima, un indotto per la città di circa 15 milioni di euro, oltre a introiti diretti per il Comune derivanti, ad esempio, dall’imposta di soggiorno e dall’utilizzo del trasporto pubblico da parte dei tifosi presenti in città nel giorno della finale e nei giorni precedenti.

Milano indotto finale Champions – L’iter da seguire

Per quanto riguarda l’iter e i prossimi passi da seguire, il processo di candidatura «prevede l’invio a UEFA, da parte della Federazione Italiana Giuoco Calcio a seguito degli approfondimenti con la Città Ospitante candidata, del Dossier di Candidatura, con le scadenze di seguito indicate:

  • Entro il 15 novembre 2023: Preliminary Bid Dossier. Nel caso di inadeguatezza del dossier, la candidatura può essere respinta già in questa fase;
  • Entro il 21 febbraio 2024: Final Bid Dossier, che conterrà ulteriori dettagli rispetto a quanto indicato nel Preliminary Bid Dossier, oltre che gli eventuali approfondimenti e chiarimenti richiesti dalla UEFA».

L’assegnazione della finale al Paese e alla città candidata avverrà il 6 maggio 2024.