Juve, senza Champions -48 mln di ricavi nel primo trimestre: rosso di 75 mln

La Juventus ha chiuso il primo trimestre della stagione con ricavi in netto calo, principalmente a causa della mancata partecipazione alla Champions League.

Juventus primo trimestre 2023 2024
DOCUMENTI
(Foto: MARCO BERTORELLO/AFP via Getty Images)

Dopo aver chiuso il bilancio 2023 con un rosso di oltre 123 milioni di euro, la Juventus ha pubblicato anche i risultati economico finanziari del primo trimestre per la stagione 2023/24, che Calcio e Finanza ha consultato. Tre mesi che si sono chiusi con un rosso pesante di 75 milioni di euro, dato inevitabilmente influenzato dai mancati ricavi relativi alla partecipazione all’attuale edizione della UEFA Champions League.

Juventus primo trimestre 2023 2024 – I ricavi

Nel primo trimestre del 2023/24, la Juventus ha registrato 89,4 milioni di euro di ricavi, un dato praticamente dimezzato rispetto ai 166,1 milioni del 2022/23. La voce più corposa è quella relativa ai ricavi commerciali, mentre sono crollati i ricavi da diritti tv, passando da 60 milioni di euro del 2022/23 a 16,2 milioni attuali. In calo anche i proventi da gare, scesi a 9,7 milioni di euro.

La discrepanza dei dati di queste voci rispetto a quelli del 2022/23 è legata quasi esclusivamente alla mancata partecipazione della Juventus alle coppe europee. Senza Champions League, vengono così a mancare – in relazione alla passata stagione – circa 48 milioni di euro tra diritti televisivi e botteghino. Questi i ricavi del club bianconero in questo primo trimestre, voce per voce:

  • Ricavi da gara: 9,7 milioni di euro (13,9 milioni di euro nel primo trimestre 2022/23);
  • Ricavi commerciali: 40,7 milioni di euro (46,3 milioni di euro nel primo trimestre 2022/23);
  • Ricavi da diritti tv: 16,2 milioni di euro (60 milioni di euro nel primo trimestre 2022/23);
  • Ricavi da gestione diritti calciatori, da cessione temporanea e altri proventi: 15,5 milioni di euro (37,1 milioni di euro nel primo trimestre 2022/23);
  • Altri ricavi: 7,3 milioni di euro (8,8 milioni di euro nel primo trimestre 2022/23);
  • TOTALE: 89,4 milioni di euro (166,1 milioni nel primo trimestre 2022/23).

Juventus primo trimestre 2023 2024 – I costi

Per ricavi quasi dimezzati, non calano di conseguenza i costi in casa bianconera. Anzi, nel primo trimestre del 2023/24 il dato è cresciuto a 124,1 milioni di euro (contro i 119,1 milioni del primo trimestre 2022/23). Del resto, come abbiamo visto anche in epoca Covid, mentre i ricavi per una società sono volatili e dipendono in gran parte dai risultati sportivi, i costi sono molto più difficile da abbattere, soprattutto per quanto riguarda alcune voci di spesa.

Questi i costi voce per voce nel primo trimestre 2023/24:

  • Costi per materiali, forniture e altri approvvigionamenti: 3,1 milioni di euro (3,8 milioni nel primo trimestre 2022/23);
  • Costi per servizi: 19,1 milioni (20,2 milioni di euro nel primo trimestre 2022/23);
  • Costi per prodotti per la vendita: 1,9 milioni di euro (3 milioni di euro nel primo trimestre 2022/23);
  • Costi per il personale tesserato: 82,4 milioni di euro (79,3 milioni nel primo trimestre 2022/23);
  • Altro personale: 5,7 milioni di euro (6 milioni nel primo trimestre 2022/23);
  • Costi da gestione diritti calciatori: 8,6 milioni di euro (3 milioni nel primo trimestre 2022/23);
  • Altri costi: 3,3 milioni di euro (3,8 milioni di euro nel primo trimestre 2022/23);
  • TOTALE: 124,1 milioni di euro (119,1 milioni di euro nel primo trimestre 2022/23).

Infine, gli ammortamenti e le svalutazioni dei diritti pluriennali alle prestazioni sportive dei calciatori ammontano a 30,8 milioni di euro. Il decremento rispetto al dato di 36,3 milioni del primo trimestre dell’esercizio 2022/23 è dovuto al venir meno di ammortamenti di diritti pluriennali di calciatori ceduti o per i quali è terminato il contratto.

Juventus primo trimestre 2023 2024 – Risultato di periodo

La differenza tra ricavi e costi è stata così pari a -68,7 milioni di euro (rispetto al risultato positivo per 6 milioni di euro del primo trimestre 2022/23). Il risultato ante imposte è stato negativo per 74,2 milioni di euro circa, rispetto al risultato positivo per 3 milioni del primo trimestre del precedente esercizio, mentre il risultato netto è stato negativo per 75,1 milioni di euro circa, in netto calo rispetto all’utile di 1 milione della stagione passata.

Juventus bilancio 2023 – Patrimonio netto e debiti

Il patrimonio netto consolidato al 30 settembre 2023 per il club bianconero risultava negativo per 31,1 milioni. La nuova perdita nel primo trimestre del 2023/24 pari a 75 milioni ha portato il club bianconero ad intervenire con un aumento di capitale da 200 milioni di euro. Infine, per quanto riguarda i debiti, il dato indica quasi 735 milioni al 30 settembre 2023, contro gli 821 milioni di euro di giugno dello stesso anno.