Champions League, la UEFA paga altri bonus: alle italiane 35 milioni

Ecco quanto incassano le quattro italiane che prendono parte alla Champions League nel nuovo giro di pagamenti da parte della UEFA.

UEFA premi Champions
Champions League (foto: Nicolò Campo/Insidefoto)

Nuovo giro di pagamenti da parte della UEFA per i club che prendono parte all’edizione 2023/24 della Champions League. La Federcalcio europea verserà domani alle 32 società partecipanti un totale di 284,55 milioni di euro. Si tratta di 134,4 milioni per i bonus risultati delle prime tre giornate e di 150,15 milioni per la prima parte del market pool.

I premi per le prestazioni in Champions vengono erogati lungo tutto l’arco della stagione, a partire da quelli per la Supercoppa europea il 25 agosto (qualificazione e vittoria) e per concludere con quelli del 14 giugno 2024 per la conquista della Champions League, per l’altra finalista e la seconda parte del market pool (in base al numero di incontri disputati da ogni squadra).

Per quanto riguarda i versamenti di domani, le italiane incasseranno complessivamente circa 34,7 milioni di euro tra prima parte di market pool (un dato legato al valore del mercato televisivo della Champions nel nostro Paese) e bonus per i risultati di questi primi tre turni. I club di Serie A, nel dettaglio, hanno ottenuto: cinque vittorie, quattro pareggi e tre sconfitte.

Champions bonus UEFA – Quanto incassano le quattro italiane

Secondo quanto calcolato da Calcio e Finanza, il club che incasserà di più questa volta è il Napoli, con 12,4 milioni di euro. La cifra è spinta dalla prima parte di market pool, legata alla posizione in classifica dei partenopei nella Serie A 2022/23, edizione del campionato che li ha visti trionfare per la terza volta nella storia.

Segue l’Inter con 9,93 milioni di euro. Quello nerazzurro è il club che ha fatto registrare il percorso migliore finora tra gli italiani, con due vittorie e un pareggio. Terza piazza per la Lazio, che incassa 8,83 milioni di euro dalla UEFA tra market pool (oltre 5 milioni di euro) e i premi per i risultati ottenuti finora nel percorso, fatto di una vittoria, un pareggio e una sconfitta.

L’ultimo posto a livello di ricavi è per il Milan, distante con soli 3,56 milioni di euro. I rossoneri pagano il quarto posto in Serie A della passata stagione e il percorso peggiore in Champions fino a questo momento tra le italiane, fatto di due pareggi (con Newcastle e Borussia Dortmund) e una sconfitta, con il Paris Saint-Germain.