Ranking FIFA, la Spagna supera l'Italia: la top 10 è sempre più a rischio

La vittoria contro Malta e la sconfitta con l’Inghilterra fanno perdere qualche punto agli Azzurri che mantengono il nono posto davanti alla Croazia.

italia
(Foto: Richard Heathcote/Getty Images)

Nella giornata di oggi la FIFA ha pubblicato un nuovo aggiornamento per quanto riguarda il ranking per le nazionali. Dopo le partite di ottobre, che in totale sono state 165, che hanno visto la continuazione delle qualificazioni per il prossimo Mondiale 2026, l’Italia di Luciano Spalletti, nonostante il passo falso con l’Inghilterra, riesce a mantenere la top 10, confermando il nono posto nonostante il sorpasso della Spagna. Sorpasso compensato dal crollo della Croazia, passata dalla sesta alla decima posizione. I punti di vantaggio sugli Stati Uniti, 11ª nazionale nel ranking, si riducono ulteriormente e questo chiama gli Azzurri a non sbagliare l’appuntamento con la qualificazione ai prossimi Europei.

Come detto, gli Azzurri sono stati superati dalle Furie Rosse e vedono diminuire, anche se rimane un distacco di 42 punti, il vantaggio sugli USA. Oltre che il balzo in avanti della Spagna e il crollo della Croazia, nelle prime dieci posizioni si registra l’avanzamento del Portogallo, che ha staccato il pass per gli Europei del 2024 e raggiunge il sesto posto, mentre nel ranking di settembre si trovava all’ottavo, appena sopra all’Italia. Non cambiano, invece, le prime tre posizioni con l’Argentina sempre prima, che però vede diminuire il proprio vantaggio sulla Francia che ora è di soli 8 punti. A chiudere il podio è sempre il Brasile, tallonato dall’Inghilterra, dopo il pareggio contro il Venezuela e la sconfitta contro l’Uruguay nelle qualificazioni al Mondiale 2026.

Proprio il Venezuela, che oltre ad aver fermato il Brasile ha superato con un secco 3-0 il Cile, entra nella top 50, piazzandosi al 49° posto con una salita in classifica di quattro posizioni. L’unico nazionale CONMEBOL a non essersi mai qualificata a un Mondiale è attualmente al quarto nelle qualificazioni sudamericane per l’edizione 2026. Il Venezuela ha superato nel ranking la Costa d’Avorio che è scivolata di due posizioni andandosi a posizionare al 52° posto. Continua la risalita del Galles che ora si trova al 28° posto con un guadagno di cinque posizioni rispetto al ranking FIFA di settembre. Bene anche la Turchia di Vincenzo Montella, qualificatasi agli Europei grazie alle due ultime vittorie, contro Croazia e Lettonia, andandosi a prendere il 38° posto con un balzo in avanti di quattro posizioni.

Tuttavia, i maggiori cambiamenti si trovano più in basso nella classifica. Ad esempio, il Kosovo (105°) ha intrapreso un percorso di risalita con un balzo di sei posizioni che lo ha portato alla posizione più alta di sempre nella propria storia. Anche il Bangladesh, 183° con un miglioramento di sei posizioni, ha di che essere felice, anche se il miglior risultato, in termini di posizioni guadagnate, ben nove, lo registra la Lituania, ora in 134ª posizione. Il prossimo ranking mondiale FIFA/Coca-Cola sarà pubblicato il 30 novembre, dopo l’ultima pausa della nazionali per il 2023.

Ranking FIFA ottobre 2023 – La graduatoria fino alla 50ª posizione

Di seguito, il ranking FIFA fino alla 50esima posizione:

  1. Argentina – 1861,29 punti;
  2. Francia – 1853,11 punti;
  3. Brasile – 1812,61 punti;
  4. Inghilterra – 1807,88 punti;
  5. Belgio – 1793,71 punti;
  6. Portogallo – 1739,83 punti;
  7. Olanda – 1739,26 punti;
  8. Spagna – 1725,97 punti;
  9. Italia – 1717,81 punti;
  10. Croazia – 1711,88 punti;
  11. USA – 1675,89 punti;
  12. Messico – 1663,94 punti;
  13. Marocco – 1658,49 punti;
  14. Svizzera – 1645,38 punti;
  15. Uruguay – 1643,72 punti;
  16. Germania – 1643,49 punti;
  17. Colombia – 1626,6 punti;
  18. Giappone – 1612,99 punti;
  19. Danimarca – 1612,15 punti;
  20. Senegal – 1600,82 punti;
  21. Iran – 1567, 3 punti;
  22. Ucraina – 1549,33 punti;
  23. Svezia – 1545,76 punti;
  24. Corea del Sud – 1540,76 punti;
  25. Austria – 1535,41 punti;
  26. Perù – 1532,57 punti;
  27. Australia – 1531,25 punti;
  28. Galles – 1528,59 punti;
  29. Serbia – 1525,4 punti;
  30. Ungheria – 1521,9 punti;
  31. Polonia – 1519,28 punti;
  32. Tunisia – 1516,14 punti;
  33. Algeria – 1512,9 punti;
  34. Scozia – 1512,34 punti;
  35. Egitto – 1511,95 punti;
  36. Ecuador – 1508,31 punti;
  37. Cile – 1503,81 punti;
  38. Turchia – 1498,5 punti;
  39. Russia – 1497,63 punti;
  40. Nigeria – 1490,48 punti;
  41. Repubblica Ceca – 1489,72 punti;
  42. Norvegia – 1469,56 punti;
  43. Camerun – 1466,98 punti;
  44. Panama – 1461,09 punti;
  45. Canada – 1454,95 punti;
  46. Costa Rica – 1452,1 punti;
  47. Mali – 1449,75 punti;
  48. Romania – 1446,52 punti;
  49. Venezuela – 1445,67 punti;
  50. Slovacchia – 1442,84 punti.

Per consultare il resto del ranking FIFA è possibile visitare la pagina ufficiale della FIFA.