San Siro, i costi della manutenzione: le cifre per Inter e Milan nel 2023

Ecco quanto Inter e Milan spenderanno nel corso dell’anno 2023 per interventi di manutenzione straordinaria sul Meazza

San Siro
(Foto: Claudio Villa/Getty Images)

Mentre continua a tenere banco il caso politico legato a San Siro, prosegue per Inter e Milan la gestione dello stadio Meazza. Il contratto di concessione tra M-I Stadio (la società partecipata al 50% dai due club milanesi) e il Comune di Milano, infatti, scadrà nel 2030, con possibilità di rescinderlo per le parti due anni prima della scadenza.

Intanto, però, ci sono i costi di affitto e manutenzione da portare avanti. Nei giorni scorsi, ad esempio, secondo i documenti consultati da Calcio e Finanza infatti l’area sport del Comune di Milano ha approvato le cifre per quanto riguarda il cosiddetto “scomputo opere”, ovverosia quanto il Comune “restituisce” ai due club per le spese di manutenzione rispetto all’affitto annuale.

“A far tempo dal 2017 il canone è stato ripristinato nelle due quote originarie: 53,30% quota monetaria e 46,70% quota a scomputo opere; la quota di canone a “scomputo” può essere sostituita dall’esecuzione di interventi di Manutenzione straordinaria, di Innovazione e di attività strumentali strettamente connesse (aggiornamento catastale e monitoraggio strumentale permanente)”, si legge infatti nei documenti.

Nei giorni scorsi, così, è stata approvata la spesa complessiva per quanto riguarda i corrispettivi a scomputo per Inter e Milan: la cifra complessiva è pari a “6.079.938,68 (I.V.A. al 22% inclusa) euro, di cui 3.039.969,34 euro a favore di F.C. Internazionale Milano Spa e 3.039.969,34 euro a favore di A.C. Milan Spa”, si legge.

Si tratta, di fatto, di quanto Inter e Milan spendono nel corso dell’anno 2023 per interventi di manutenzione straordinaria sul Meazza e per eventuali aggiornamenti sulla struttura, nell’ambito della gestione dello stadio.