Roma, il 25 ottobre dirigenti in Procura per l’indagine plusvalenze

I manager del club giallorosso saranno convocati in Procura quel giorno per l’apertura dei computer legata alla inchiesta sulle plusvalenze.

Roma indagine plusvalenze
(Foto: Andrea Staccioli / Insidefoto)

Dall’inchiesta “fiction” a quella reale. Oggi esce nelle sale italiane l’ultimo film prodotto dai Friedkin: «Killers of the Flower Moon» (regia di Martin Scorsese e Robert de Niro e Leonardo Di Caprio nel cast), che parla di una indagine della Fbi, ma a proposito d’indagine, c’è anche altro che riguarda la famiglia texana.

Il 25 ottobre, scrive La Gazzetta dello Sport, i manager della Roma saranno convocati in Procura per l’apertura dei computer legata alla inchiesta sulle plusvalenze emersa nel marzo scorso e che ha toccato anche la Lazio (ma in questo caso l’indagine ha sede a Tivoli).

Nel mirino ci sono alcuni scambi di calciatori avvenuti a partire dal 2017 in avanti e che, per questo motivo, hanno fatto emettere dalla Procura di Roma avvisi di garanzia a tutti i massimi dirigenti della società giallorossa proprio dal 2017 a oggi.

Compaiono quindi, fra gli altri, Pallotta, Baldissoni, Gandini, Fienga, Berardi e appunto i Friedkin. Tutti, però, invieranno legali per assistere a questa sorta di incidente probatorio. Le plusvalenze sono state circa 42 milioni di euro e riguardano diversi giocatori, ma sotto indagine è soprattutto lo scambio fra Pellegrini e Spinazzola, grazie alle carte giunte dalla Procura di Torino che indagava sulla Juventus.