La nuova Rai Sport targata Volpi: ecco chi saranno i vice direttori

Le novità della rete pubblica in tema sportivo: ecco chi saranno i vicedirettori.

Mediaset sorpasso Rai
(Foto: Samantha Zucchi/Insidefoto)

I piani editoriali dei nuovi direttori di Tg1, Tg2, Rai Parlamento, Giornale Radio e Rai Sport e le squadre dei relativi vice sono stati al centro della riunione di ieri del Cda della Rai. C’era attesa anche per l’ufficializzazione del dopo Berlinguer: in pole position si conferma Nunzia De Girolamo, con il suo nuovo talk che dovrebbe partire a ottobre. Il consiglio ha preso atto dei piani editoriali dei nuovi responsabili delle testate nominati a maggio, Gian Marco Chiocci al Tg1, Antonio Preziosi al Tg2, Giuseppe Carboni a Rai Parlamento, Francesco Pionati al Gr e Jacopo Volpi a Rai Sport.

In particolare, Chiocci avrebbe sottolineato l’impegno a eliminare panini e pastoni nell’informazione politica per dare al telegiornale della rete ammiraglia un’impronta sempre più attenta ai social e al mondo digital e quindi vicina a un pubblico più giovane. Oltre trenta i nomi per l’infornata dei vicedirettori, destinata a modificare i precedenti equilibri politici.

Per il Tg1 i nomi indicati sono quelli di Elisa Anzaldo (che ha avuto la meglio su Maria Luisa Busi), Costanza Crescimbeni, Grazia Graziadei, Senio Bonini, Francesco Primozich, Incoronata Boccia, Mariarita Grieco. Per il Tg2 Alfonso Samengo, Massimo D’Amore, Fabrizio Frullani, Elisabetta Migliorelli, Carlo Pilieci, Maria Antonietta Spadorcia. Per Radio1 e Gr Simona Grossi, Ivano Liberati, Carlo Albertazzi, Francesco De Vitis, Ilaria Maria Sotis, Maria Teresa Torcia, Giovanna Cardone. Per Rai Parlamento Francesca De Martino, Susanna Petruni, Anna Piras, Lucia Duraccio e Annamaria Baccarelli.

Per Rai Sport torna Auro Bulbarelli, con lui Marco Lollobrigida, Riccardo Pescante, Massimiliano Mascolo e Stella Bruno. Cambia anche la squadra di vice a RaiNews: i nomi indicati sono Francesca Oliva, Ida Baldi, Paolo Poggio, Cristina Prezioso, Marco Silenzi, Enrica Toninelli, Tindara Caccetta.