Ufficiale, Brozovic all'Al-Nassr: l'impatto della cessione sui conti dell'Inter

Ecco come impatta la cessione del centrocampista croato sui conti del club nerazzurro, tra plusvalenza e risparmio su stipendio e ammortamento.

Brozovic plusvalenza Inter
(Foto: Michael Steele/Getty Images)

Brozovic plusvalenza Inter – Dopo settimane particolarmente intense, l’Inter ha raggiunto un accordo con l’Al-Nassr per la cessione del centrocampista Marcelo Brozovic. Il calciatore croato si trasferirà nel club saudita, con cui aveva trovato l’accordo proprio nelle scorse ore. Il tira e molla ha avuto esito positivo, con la società nerazzurra che ha trovato l’intesa per la cessione a 18 milioni di euro.

Brozovic sarà così un nuovo compagno di squadra di Cristiano Ronaldo, trasferitosi in terra saudita lo scorso anno. A comunicare la notizia è stato proprio l’Al-Nassr, attraverso un tweet che è stato pubblicato sui propri canali ufficiali. Brozovic lascia così la Serie A dopo oltre otto stagioni, condite dalla conquista di cinque trofei, tra cui uno Scudetto.

Brozovic plusvalenza Inter – L’impatto dell’operazione a bilancio

Ma come impatterà questa cessione sui conti della società? Partendo dai dati certi, il costo storico di Brozovic è pari a 5.713.362 euro (questo il dato presente nel bilancio al 30 giugno 2022). Considerando la quota già ammortizzata, al 30 dicembre 2023 il valore netto a bilancio del centrocampista dovrebbe essere pari a circa 519mila euro.

Secondo le indiscrezioni, la cessione del croato si sarebbe definitivamente concretizzata per un valore intorno ai 18 milioni di euro. Si tratterà, in ogni caso, di una plusvalenza quasi totale: se fosse confermata dai dati ufficiali la cessione a 18 milioni, la plusvalenza sarebbe pari a poco meno di 17,5 milioni.

Considerando che l’Inter avrà un impatto importante sul bilancio 2022/23 dalla stagione in Champions League e che dalla prossima stagione i paletti del nuovo Fair Play Finanziario inizieranno farsi più stringenti, il club nerazzurro ha avuto convenienza a registrare la plusvalenza dopo il 30 giugno, sul bilancio 2023/24.

 

Plusvalenza a parte, non va dimenticato che i nerazzurri risparmieranno, rispetto alla stagione 2022/23, circa 174mila euro di quota ammortamento e oltre 12 milioni di stipendio lordo, per un risparmio complessivo di poco più di 12 milioni di euro e un impatto complessivo a bilancio che sarà così di poco inferiore ai 30 milioni considerando anche la plusvalenza.