Il tesoro della galassia Berlusconi: l’impero di Silvio da Fininvest fino al Monza

L’impero costruito da Silvio Berlusconi: una galassia che comincia con le sue holding e arriva fino anche al Monza.

patrimonio silvio berlusconi
Silvio Berlusconi (Foto Samantha Zucchi Insidefoto)

Patrimonio Berlusconi – Un patrimonio stimato in quasi 7 miliardi di dollari da Forbes, con tanti gioielli che fanno parte della galassia imprenditoriale creata negli anni. Silvio Berlusconi lascia a figli ed eredi un impero corposo, una ricchezza costruita prima con la Edilnord (che ha dato vita a Milano 2 e poi Milano 3) e proseguita con Fininvest, la finanziaria costituita nel lontano 1978 e che ha sotto di sé i gioielli di famiglia.

Si tratta tuttavia solo di una parte dell’impero, che a ritroso – sopra Fininvest – porta alle holding personali di controllo, distribuite dal 2005 tra i due rami famiglia: da una parte i figli Marina e Pier Silvio, dall’altra Luigi, Barbara e Eleonora, nati dal secondo matrimonio. Inizialmente le holding erano 38, poi scese a 22 e ora razionalizzate a 7, tutte denominate Holding Italiana, Prima, Seconda e così via.

Patrimonio Berlusconi – Le holding di famiglia

Le Holding Italiana Prima, Seconda, Terza e Ottava fanno capo al 100% al Cavaliere e tutte insieme posseggono il 61% della capogruppo. Poi ci sono le quote di Marina e Pier Silvio, pari all’8% circa ciascuna, raggruppate nelle Holding Italiana Quarta (Marina) e Quinta (Pier Silvio). Ai figli più giovani del Cavaliere Barbara, Eleonora, Luigi in quote proporzionali è andata la Holding Italiana Quattordicesima, che detiene il 21% della Fininvest. È nelle varie holding che affluiscono i dividendi staccati dal Biscione.

Patrimonio Berlusconi – Fininvest e le principali aziende

Queste holding, così, detengono quindi il 100% di Fininvest, la vera cassaforte di famiglia. In cui sono presenti le principali partecipazioni dei Berlusconi come:

  • Mediaset-MFE (49%)
  • Banca Mediolanum (30%)
  • Mondadori (53%)
  • Ac Monza (100%)
  • Teatro Manzoni (100%)
  • Class Editori (5,8%)
  • Satispay (2% tramite MFE)
  • la immobiliare ISIM (100%)

 

 

Ovviamente, al di là delle quotate in Borsa e delle principali società, Fininvest detiene un reticolo molto vasto di altre partecipazioni. Ci sono diverse immobiliari, che ricadono in parte sotto il cappello di una sorta di sub-holding che si chiama Fininvest Real Estate & Services. Si trova ad esempio sotto questa società Villa Gernetto, lussuosa dimora nota anche ai tifosi della Serie A perché vi svolge i ritiri il Monza. Nell’arcipelago della Fininvest Real Estate & Services, oltre alle ville e agli sviluppi immobiliari, si ritrova anche Alba Servizi Aerotrasporti, la società che governa la flotta di velivoli aziendali. Oltre all’elicottero Agusta classe 2006, ci sono tre jet, due dei quali entrati in esercizio in tempi recenti: un Gulfstream G550 del 2018 e un Hawker 800 XP di meno di due anni fa.

Patrimonio Berlusconi – Gli altri investimenti

Berlusconi ha poi conservato al di fuori della capogruppo altre proprietà, custodite attraverso la holding immobiliare Dolcedrago, nella quale i soli Marina e Pier Silvio possono vantare qualche diritto. Il 99,5% della società fa capo al papà, mentre a loro due è riservata lo 0,25%. I beni più preziosi della Dolcedrago sono in una controllata che si chiama Immobiliare Idra. Qui ci sono alcune delle case di famiglia, compresa Villa Certosa, in Costa Smeralda. Il patrimonio immobiliare della Idra è iscritto a bilancio per 426 milioni, una cifra che porta a 3,5 miliardi una possibile stima delle partecipazioni dell’ex premier.

Patrimonio Berlusconi, le altre proprietà

Nelle dichiarazioni legate alla sua carica da senatore, inoltre, è anche presente il patrimonio mobiliare e immobiliare dell’ex premier. In particolare, quindi, Berlusconi possiede:

  • Imbarcazioni:
    • San Maurizio (immatricolata nel 1977);
    • Principessa vai via (1965);
    • Magnum 70 (1990);
  • Beni immobili:
    • 5 appartamenti e 2 box a Milano;
    • 1 villa a Lesa (Novara);
    • 1 villa con terreno ad Antigua;
    • 1 villa a Lampedusa (Agrigento).

Patrimonio Berlusconi, i guadagni negli ultimi anni

Negli ultimi cinque anni, il reddito dichiarato al fisco dall’ex patron del Milan è stato pari a 211 milioni di euro complessivi. In particolare, Berlusconi ha superato i 48 milioni di euro sia nell’anno fiscale 2017 (con dichiarazione quindi nel 2018) che nel 2018, mentre nel 2019 ha visto il suo reddito scendere di circa 500mila euro e nel 2020 ha superato addirittura i 50 milioni di euro, scendendo poi a 17 milioni nel 2021.

  • 48.011.267 euro nel 2017;
  • 48.022.126 euro nel 2018;
  • 47.494.367 euro nel 2019;
  • 50.662.939 euro nel 2020;
  • 17.698.668 euro nel 2021;
  • TOTALE: 211.889.367 euro.