Hotel e non solo: i Benetton dividono il patrimonio immobiliare di Edizione

Una fetta del valore di 850-900 milioni di euro sarà scorporata da Edizione, la holding attraverso cui la famiglia Benetton controlla il proprio impero.

Benetton dividendi Mediobanca Generali
(Foto: Paolo Bruno/Getty Images)

Nuova operazione straordinaria in vista per Edizione, la holding attraverso cui la famiglia Benetton controlla il proprio impero a partire da Mundys (il nuovo nome della ex Atlantia). Come riportato dal Corriere del Veneto, infatti, nei giorni scorsi è stato approvato dal Cda guidato da Alessandro Benetton un progetto di scissione parziale, con il trasferimento di parte del patrimonio immobiliare facente capo alla holding.

L’obiettivo da un lato è quello di «concentrare le attività del gruppo nei propri settori core e nelle società di cui Edizione detiene una partecipazione strategica», ovverosia a dire le infrastrutture di Mundys, la ristorazione da viaggio di Autogrill-Dufry e l’abbigliamento di Benetton group, oltre alla partecipazione industriale di Cellnex e alle due finanziarie in Mediobanca e Generali, mentre dall’altro quello di «consentire ai propri soci di perseguire loro autonomie strategie imprenditoriali in relazioni al patrimonio scisso».

Gli investimenti immobiliari rappresentano una fetta del valore di circa 850/900 milioni di euro, rispetto a un patrimonio valutato intorno ai 2 miliardi di euro: l’operazione prevede che gli immobili, oggi posseduti attraverso Edizione Property, vengano distribuiti tra Edizione prima, seconda, terza e quarta, ovverosia le holding che fanno capo ai quattro rami familiari. 

All’interno ci sono immobili di prestigio come a Roma il palazzo di piazza Augusto Imperatore che da giugno ospiterà il Bulgari Hotel, che andrà in Edizione prima, facente capo alla Ricerca del ramo di Luciano e Alessandro Benetton.

Il Fondaco dei Tedeschi di Venezia invece finirà in Edizione seconda, ramo Regia, di Sabrina e degli eredi di Gilberto, mentre l’immobile Champs Elysees a Parigi, è destinato alla Edizione terza di Ricerca, ramo di Giuliana Benetton e dei figli.

Infine, il Ridotto di Venezia, con l’Albergo Monaco e Gran Canal di Venezia, e la Volta dei Mercanti di Firenze, finirà a Edizione quarta, della Proposta degli eredi di Carlo Benetton.