Champions 24/27, la gara in chiaro tra Tv8, Rai e Mediaset

La Champions League va verso Sky e Amazon, ma resta il tema della partita del martedì in chiaro. La pay-tv di Comcast e la società di Jeff Bezos avrebbero raggiunto…

Champions ricavi club italiani

La Champions League va verso Sky e Amazon, ma resta il tema della partita del martedì in chiaro. La pay-tv di Comcast e la società di Jeff Bezos avrebbero raggiunto l’accordo con l’Uefa per i diritti tv del prossimo triennio della nuova Champions League: ora resta da valutare la situazione per la gara in chiaro.

Sky avrebbe messo le mani l’esclusiva di tutte le gare, fatta eccezione per una partita del mercoledì che sarà trasmessa in esclusiva da Amazon. L’ultima asta per l’Italia, quella relativa al triennio 2021-2024, aveva raccolto complessivamente oltre 220 milioni di euro con tre player che si erano spartiti i diritti di trasmissione delle 137 partite annuali della competizione: Sky aveva speso circa 100 milioni per trasmettere 121 partite sulla sua piattaforma, Amazon 80 milioni per avere l’esclusiva assoluta della migliore partita del mercoledì e Mediaset circa 42 milioni per poter mandare in chiaro la miglior partita del martedì (non in esclusiva) e per trasmettere sul web le altre 121 partite.

Una situazione che cambierà per quanto riguarda l’esclusiva sul web: l’assenza di limitazioni per quanto riguarda la trasmissione su internet per Sky porterà alla decisione di mantenere i diritti tv (e non rivenderli ad Infinity come nel triennio in corso).

Il tema, tuttavia, resta la partita del martedì in chiaro. Sky ha acquistato i diritti anche per questa gara, considerando che ha la possibilità di poterla trasmettere eventualmente su Tv8: scelta che potrebbe essere percorsa considerando la volontà, a fronte di un investimento importante, di sfruttare interamente i diritti acquistati in esclusiva.

Mediaset e Rai, così, restano alla finestra: da un lato c’è la volontà di “difendere” la diretta su Canale 5 che sta portando numeri importanti a Cologno Monzese nel triennio in corso, dall’altro la tv pubblica vorrebbe riportare la Champions sui propri canali dopo la stagione 2018/19. Una matassa che verrà sciolta tuttavia non nel breve periodo, ma le trattative potrebbero proseguire ancora a lungo.