Elkann boccia show Moggi
John Elkann (copyright: Giorgio Perottino / Insidefoto)

Se Luciano Moggi ha ringraziato pubblicamente Andrea Agnelli, gli Elkann prendono le distanze dallo show dell’ex dirigente bianconero durante l’assemblea degli azionisti della Juventus, andata in scena nella giornata di ieri. Lo fanno “a mezzo stampa”, anzi proprio attraverso La Stampa, quotidiano di cui sono proprietari tramite il gruppo editoriale GEDI.

Il giornale, commentando il discorso di Moggi, ricorda che il club sta vivendo uno dei momenti più difficili della sua storia, nel quale «la Giustizia sportiva e ordinaria chiedono conto al club di operazioni non chiare. E ci fermiamo qui, non è tema da bar sport. Ma proprio per questo ci pare che di tutto la Juventus avesse bisogno tranne che di una rispolverata stonata e sguaiata di Calciopoli da parte di un signore che dalla vicenda ne è uscito triturato».

E ancora: «La partita giudiziaria si presenta difficile e non priva di insidie e immaginiamo che riaprire i sepolcri non sia proprio la prima mission del nuovo CdA. Lo show di Moggi è stato tanto inedito quanto imprevisto, ma resta la sensazione che la nuova Juventus ne avrebbe fatto volentieri a meno, impegnata come è a preparare una strategia non per forza difensiva su plusvalenze e falsi in bilancio. Agitare le acque e ridare vita ai fantasmi non pare essere in agenda».

SCOPRI L’OFFERTA SKYGLASS A 11,90 EURO AL MESE E ANTICIPO DI SOLO 1 EURO. SKYGLASS, MOLTO PIU’ DI UNA TV

PrecedenteDa Bezos a Musk: i paperoni hi-tech perdono 400 mld nel 2022
SuccessivoMalagò: «Caso Juve? Ho la mia idea, ma non posso dirla»