Repubblica ipotesi tagli
John Elkann (Giorgio Perottino / Insidefoto)

Accenture e GEDI (il gruppo controllato da Exor, la holding della famiglia Agnelli-Elkann che guida anche la Juventus) hanno stretto un accordo di lungo termine per accelerare la trasformazione digitale del gruppo editoriale. Ricordiamo che Maurizio Scanavino, amministratore delegato e Direttore Generale di GEDI, è stato recentemente nominato nuovo Direttore Generale della Juventus, a seguito delle dimissioni in blocco del CdA del club bianconero successive all’indagine sui conti 2020-2022.

Nell’ambito dell’accordo, Accenture acquisisce due rami d’azienda di GEDI Digital: Operations multimediali e Demand & delivery, attivi nello sviluppo tecnologico e gestione dei contenuti multimediali del gruppo editoriale. I due rami d’azienda confluiscono nella nuova realtà Accenture mediatech, «a cui GEDI rimane legata attraverso un contratto per l’acquisto di servizi di durata pluriennale», spiega un comunicato congiunto.

L’accordo prevede che Accenture supporti Gedi «in qualità di partner nell’implementazione e nella gestione operativa delle tecnologie digitali del mondo media. In particolare, Accenture mediatech si occuperà del funzionamento, della progettazione e dello sviluppo dei sistemi, delle app digitali e del front-end dei siti web di GEDI, oltre che dell’implementazione delle tecnologie cloud, dei servizi di cybersecurity e di tutte le attività a supporto della progettazione di prodotti grafici e multimediali (visual lab, montaggio audio e video, produzione di podcast, progetti speciali e gestione studi televisivi)».

«Il trasferimento dei rami d’azienda garantirà alle persone coinvolte di accedere al network di Accenture e ai suoi programmi, finalizzati ad una continua evoluzione delle competenze e alla crescita professionale», aggiunge il comunicato.

«Lavorando a stretto contatto con le imprese italiane, supportiamo la crescita sostenibile di ogni business, portando valore ai singoli mercati e scalando gli esempi virtuosi per contribuire alla modernizzazione del “sistema Paese”», commenta Mauro Macchi, amministratore delegato di Accenture Italia. «Con Accenture mediatech oggi diamo vita ad una piattaforma innovativa che, attraverso il know-how di Accenture, è in grado di fornire un catalogo di servizi tecnologici e multimediali di prim’ordine, che possono accelerare la trasformazione del settore».

Secondo Daniele Bianchi, amministratore delegato di GEDI Digital, «la partnership che avviamo oggi riconosce l’eccellenza tecnologica che GEDI ha raggiunto nel digitale in questi anni. Per cogliere i nuovi, più ambiziosi obiettivi di sviluppo che ci siamo posti è necessaria ora un’ulteriore accelerazione: con mediatech avremo accesso a strumenti e a best practices internazionali sempre all’avanguardia, grazie alla forza e alle competenze di un player come Accenture».

«Questo ci permetterà di concentrare le nostre risorse nel cuore del business editoriale: la creazione e la valorizzazione di contenuti di qualità, per rispondere sempre meglio ai bisogni informativi e di intrattenimento dei nostri lettori e utenti», ha concluso Bianchi.

SCOPRI L’OFFERTA SKYGLASS A 11,90 EURO AL MESE E ANTICIPO DI SOLO 1 EURO. SKYGLASS, MOLTO PIU’ DI UNA TV

PrecedenteSky lancia una novità per la sua app di streaming Sky Go
SuccessivoNon solo San Siro, a Milano preoccupa il bilancio: Sala prevede incremento tariffe