Ndombele stipendio Napoli
(Foto: Alex Davidson/Getty Images)

Ndombele stipendio Napoli – Adesso è ufficiale: Tanguy Ndombele è un nuovo giocatore del Napoli. Il club partenopeo e il Tottenham hanno annunciato il buon esito dell’operazione. Il calciatore si trasferisce agli ordini di Luciano Spalletti per la prossima stagione in prestito oneroso, con diritto di riscatto. Una nuova avventura per il centrocampista dopo il prestito della scorsa stagione al Lione.

L’operazione con gli Spurs si è chiusa, secondo indiscrezioni, sulla base di 500mila euro per il prestito. Il diritto di riscatto è stato fissato invece a 30 milioni di euro. Per questa stagione, dunque, il Napoli metterà a bilancio il costo del prestito, al quale si sommerà lo stipendio del calciatore francese classe 1996.

Ndombele stipendio Napoli – L’impatto a bilancio

Secondo quanto riportato dalla stampa sportiva italiana, Ndombele percepirà 2,5 milioni di euro netti a stagione (con la parte restante di ingaggio pagata dal Tottenham), che si traducono in 3,28 milioni di euro circa. Il tutto considerando gli sgravi fiscali previsti dal Decreto Crescita, dei quali il Napoli potrà godere qualora Ndombele restasse in Italia anche per una seconda stagione (minimo due anni di permanenza).

Sommati al costo del prestito, l’impatto a bilancio complessivo per il 2022/23 sarà pari a 3,78 milioni di euro circa. Per la seconda stagione invece (in caso di riscatto) il costo crescerà ricordando che il Napoli ammortizza i cartellini dei calciatori a quote decrescenti.

Dunque, nel 2023/24 il costo a bilancio cambierà andando a sommare allo stipendio (che potrebbe essere rivisto al rialzo considerando che per il 2022/23 una quota è pagata dal Tottenham) anche la quota ammortamento. Per ipotesi, in caso di accordo quadriennale l’ammortamento sarebbe pari a 12 milioni.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteLa Serie B contro Sorare: «Nessun accordo sugli NFT»
SuccessivoNiente cessione: l’Inter toglie Skriniar dal mercato