DAZN nuove condizioni recesso
Il logo di DAZN (Image credit: Depositphotos)

Come richiedere rimborso DAZN? Quella legata a un indennizzo da parte della piattaforma di sport in streaming è la domanda che molti utenti si stanno ponendo in questi giorni. La causa risiede nella difficile partenza di DAZN con il campionato di Serie A 2022/23, che ha reso complicata – se non impossibile in alcuni casi – la visione di partite quali Lazio-Bologna, Fiorentina-Cremonese, Salernitana-Roma e Spezia-Empoli.

Esiste un iter ben preciso per richiedere un indennizzo da parte di coloro che hanno subito disservizi. Tuttavia, è possibile che non serva sottostare a questa trafila per le ultime difficoltà che hanno colpito nella prima giornata di campionato la visione di moltissimi tifosi. Problemi che hanno spinto la stessa DAZN ad ammettere la colpa e a promettere appunto «un indennizzo a ciascun cliente interessato, che verrà corrisposto secondo modalità rese note nei prossimi giorni».

Dato che la procedura per richiedere il rimborso è lunga conviene aspettare ancora qualche giorno. DAZN dovrebbe in questo caso, probabilmente, dare gli indennizzi in automatico. Ma sarebbe un’eccezione. La procedura infatti richiede di norma che sia l’utente ad attivarsi e deve farlo entro sette giorni dai disagi legati al servizio. Ma da dove si comincia per richiedere un rimborso?

Come richiedere rimborso DAZN – La procedura standard

L’iter generale – a meno di casi particolari trattati diversamente – è spiegato da DAZN nella sezione Help del proprio sito:

  1. Ai sensi della Delibera 17/22/CONS AGCOM, l’utente che intende richiedere l’indennizzo deve veicolare la propria domanda (la Richiesta) entro 7 giorni di calendario dalla messa a disposizione da parte di DAZN dei dati di playback relativi all’evento interessato.
  2. La Richiesta dovrà essere trasmessa dal titolare dell’abbonamento a DAZN per il tramite della casella di posta elettronica indicata dall’utente in fase di sottoscrizione dell’abbonamento a DAZN e che costituisce il log in dell’account al seguente indirizzo e-mail: richiestarimborsodazn@dazn.com o tramite invio della pec rimborsidazn@legalmail.it.
  3. La Richiesta dovrà consistere esclusivamente nella compilazione in ogni sua voce (ivi inclusi, a pena di irricevibilità, i valori relativi agli indicatori di QoE da cui evincere il potenziale disservizio secondo le indicazioni del modulo) e sottoscrizione del modulo (il Modulo) disponibile nella Sezione Help, agevolmente accessibile dalla homepage del sito internet DAZN in formato PDF.
  4. L’utente dovrà, inoltre, accompagnare la Richiesta con uno screenshot ovvero con una fotografia nei formati PNG o JPEG dei dati riportati sul test Misurainternet che consenta, attraverso la chiara identificazione della data e ora ivi riportata, di verificarne la correlazione diretta rispetto all’evento per il quale si trasmette la Richiesta stessa. Come indicato anche nel Modulo, l’utente dovrà specificare la tipologia di dispositivo utilizzato e dare prova che tale device è tra quelli registrati per la fruizione del servizio DAZN. A tal proposito, vale la pena precisare che: 
  • ai fini della lavorazione della Richiesta, sarà ritenuto valido solamente lo screenshot o la fotografia (nei termini sopra specificati) del dato risultante dal dispositivo effettivamente utilizzato per la fruizione dell’evento in questione;
  • qualsivoglia evidenza grafica differente rispetto allo screenshot/fotografia così come sopra riportato non sarà considerata ammissibile, pena la mancata evasione della Richiesta;
  • verranno presi in considerazione unicamente gli screenshot/fotografie (nei termini sopra descritti) che risulteranno perfettamente leggibili e indicanti tutti i dati sopra citati.

Come richiedere rimborso DAZN – L’indennizzo

Seguendo la procedura nella maniera corretta si otterrà un rimborso pari al 25% del canone mensile. Il rimborso sarà sempre lo stesso sia nel caso in cui si subisca un solo disservizio in quel mese sia se i disagi sono legati a più partite di campionato incluse nell’abbonamento. Queste sono le regole che l’Autorità garante delle Comunicazioni ha deciso, dopo una discussione con DAZN negli ultimi mesi e a fronte dei disservizi che hanno colpito la piattaforma di streaming fin dal suo arrivo in Italia.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteJacobs torna in pista, come seguire i 100 metri agli Europei
SuccessivoFiorentina, ipotesi gare al Franchi anche con i cantieri