Gravina: «Amarezza per Azzurre ma niente tensioni»

“C’è molto dispiacere, soprattutto per le ragazze. Dopo tanti giorni di preparazione, non centrare una qualificazione su cui avevamo puntato moltissimo un po’ di amarezza la dà. Dobbiamo accantonare la…

Sanzioni violenza arbitri

“C’è molto dispiacere, soprattutto per le ragazze. Dopo tanti giorni di preparazione, non centrare una qualificazione su cui avevamo puntato moltissimo un po’ di amarezza la dà. Dobbiamo accantonare la delusione, a breve avremo due appuntamenti importanti per centrare il Mondiale 2023”. Così il presidente della Figc, Gabriele Gravina sul flop dell’Italia da Euro donne.

A chi propone di affiancare a Milena Bertolini, un ‘doppio’, Gravina ribatte: “Ragionando così, vogliamo il male della Nazionale. Abbiamo già tensioni esterne legate a un’eliminazione molto rapida, accompagnata anche da un senso di colpa delle atlete e della ct”.

Gravina, parlando al suo arrivo al Consiglio federale del Coni, invita anche le calciatrici a togliersi subito le scorie di dosso. “Sapevamo che la prima fase dell’Europeo era difficile, forse non ce l’aspettavamo così complicata, ora puntiamo alla qualificazione al Campionato del Mondo, al resto penseremo dopo”.

Il presidente federale non crede che sulla squadra ci sia stata pressione: “Io non l’ho avvertita, semmai ho avvertito entusiasmo da parte del movimento sportivo italiano, e quello genera solo effetti positivi”.