Byron Castillo in una sfida contro il Cile (Photo by MARCELO HERNANDEZ/POOL/AFP via Getty Images)

Ora è ufficiale, la FIFA ha respinto il ricorso del Cile: ci sarà l’Ecuador ai prossimi Mondiali in Qatar, nonostante il caso Castillo. Lo ha reso noto la federcalcio mondiale in una nota.

“La Commissione Disciplinare FIFA ha preso la sua decisione in relazione alla potenziale ineleggibilità del giocatore Byron David Castillo Segura in merito alla sua partecipazione a otto partite di qualificazione della squadra nazionale della Federcalcio ecuadoriana (FEF) alla competizione preliminare del Mondiale FIFA Coppa Qatar 2022”, si legge nella nota.

“Dopo aver analizzato le argomentazioni di tutte le parti interessate e considerato tutti gli elementi portati dinanzi ad essa, la Commissione Disciplinare FIFA ha deciso di archiviare il procedimento avviato contro la FEF”.

“Le conclusioni della commissione disciplinare sono state comunicate in data odierna alle parti interessate. In conformità con le disposizioni in materia del Codice Disciplinare FIFA, le parti hanno dieci giorni di tempo per richiedere una decisione motivata, che, se richiesta, sarebbe successivamente pubblicata su legal.fifa.com. La presente decisione resta oggetto di ricorso dinanzi al Comitato d’Appello della FIFA”, conclude la Commissione Disciplinare FIFA.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29.99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedentePerché Inghilterra-Italia non si gioca a Wembley
SuccessivoLa Juve rafforza l’asse con Barça e Real con un torneo negli USA