haaland manchester city cifre ufficiali
(Foto: Dean Mouhtaropoulos/Getty Images)

Niente più super commissioni in stile Haaland, con un tetto ai compensi e limitazioni anche in termini di rappresentanza dei giocatori. Il prossimo Consiglio della FIFA, previsto in estate, approverà infatti il nuovo Regolamento Agenti, che fa parte della riforma generale del calciomercato spinta dal presidente FIFA Gianni Infantino, partita ad esempio dalle norme sui prestiti.

I 40 milioni di commissione che verrà pagata agli agenti e al padre di Haaland nell’operazione che porterà l’attaccante norvegese al Manchester City, quindi, saranno solo un ricordo. I passaggi fondamentali sono diversi, passando dall’obbligo di licenze per gli agenti (che quindi escluderebbe il passaggio di denaro nelle mani di famigliari o altri soggetti non iscritti all’albo) fino al tetto ai compensi per i procuratori e allo stop alla rappresentanza multipla da parte degli stessi agenti, che sempre più spesso negli ultimi anni hanno rappresentato più di un soggetto in una operazione di calciomercato.

Secondo The Athletic, per quanto riguarda il tetto ai compensi, sarà fissato al 10% per chi agisce per conto del club venditore (quindi in una operazione da 60 milioni di cartellino come quella di Haaland, il compenso massimo sarebbe pari a 6 milioni) mentre per chi agisce per conto del giocatore sarà fissata al 10% con stipendio sotto i 200mila dollari e al 6% per lo stipendio al di sopra della cifra.

I principali passaggi della riforma sugli agenti della FIFA riguarderà così:

  • La reintroduzione di un sistema di licenze obbligatorie e di sviluppo professionale continuo per poter fornire servizi di agente di calcio, che includerà l’obbligo di soddisfare i requisiti di idoneità, soprattutto per proteggere l’industria calcistica da individui che sono stati condannati per gravi accuse penali o altri gravi illeciti.
  • L’istituzione di un tetto massimo per i compensi, in particolare per evitare pratiche abusive.
  • La limitazione della rappresentanza multipla, soprattutto per evitare conflitti di interesse.
  • Il pagamento di tutti gli onorari degli agenti attraverso la nuova Camera di compensazione FIFA, soprattutto per garantire una maggiore trasparenza finanziaria.
  • L’istituzione di un efficace sistema di risoluzione delle controversie FIFA per affrontare le potenziali controversie tra agenti, giocatori, allenatori, associazioni affiliate e club.
  • La pubblicazione di tutto il lavoro svolto dagli agenti nei trasferimenti, compreso l’importo dei trasferimenti e delle commissioni pagate, per aumentare la trasparenza finanziaria, migliorare la credibilità del sistema dei trasferimenti e sostenere l’attuazione dei nuovi regolamenti.

Inoltre, con l’obiettivo sempre di una maggiore trasparenza, la FIFA pubblicherà anche un elenco di agenti online su legal.fifa.com, con i dettagli di contatto di tutti gli agenti autorizzati e delle rispettive società, consentendo così a tutte le parti interessate di verificare se un determinato individuo è un agente autorizzato o meno.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

Precedente[FOOTBALL AFFAIRS] Foro Italico e Coppa Italia un successo, ma serve una strategia
SuccessivoCandidato sindaco a Sesto: «Stadio Inter e Milan? Non è una priorità»