Qualcosa inizia a muoversi sul fronte dell’operazione Vivendi-TimVision. Il gruppo francese, che sarebbe interessato anche a Sky, è pronto a scendere in campo per rilevare la piattaforma streaming di Telecom: un primo approccio, secondo quanto il Sole 24 Ore, è già avvenuto con la richiesta di informazioni di maggiore dettaglio sulla piattaform.

La società francese, che non si è esposta sulle prime indiscrezioni emerse a metà aprile, tuttavia sta «valutando in Italia l’acquisto di alcune società di produzione di contenuti», come affermato dal ceo Arnaud de Puyfontaine nel corso dell’assemblea degli azionisti Vivendi di lunedì scorso a Parigi. Sul tema TimVision, l’operazione dipende anche dai diversi temi sul tavolo, che ruotano in particolare intorno alla trattativa tra Tim e Dazn, attualmente in partnership sui diritti tv della Serie A per 340 milioni annui, ma alle prese con negoziazioni per rivedere la cifra dell’accordo dopo il flop in termini di abbonati e risultati nel primo anno di partnership.

Una negoziazione in corso che ruota, in particolare, intorno al tema dell’esclusiva, ovverosia il fatto che la app di Dazn attualmente sia disponibile soltanto su TimVision fra i set top box, vivendo al momento stesso autonomamente su smartphone, tablet, pc e smart tv. Tim sarebbe pronta a fare un passo indietro sul tema dell’esclusiva, ma la quadra ancora manca.

Una operazione da cui dipende anche l’affare Vivendi: in fondo, una TimVision con o senza esclusiva con Dazn sulla Serie A in particolare può fare la differenza come asset e Telecom, alla fine, potrebbe anche essere indotta a lasciare le cose come stanno, anche se comunque poi da valutare l’assenza di problemi contrattuali per la distribuzione della Serie A su Dazn attraverso Timvision se questa dovesse uscire dal perimetro della telco.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI