Genoa, scontro 777-Preziosi tra accuse di gestione opaca e inadempienze

Si respira aria pesante in casa Genoa. L’assemblea dei soci per l’approvazione del bilancio 2021 è stata convocata per il prossimo 30 aprile, con eventuale seconda convocazione il 2 maggio….

Preziosi causa 777 Partners

Si respira aria pesante in casa Genoa. L’assemblea dei soci per l’approvazione del bilancio 2021 è stata convocata per il prossimo 30 aprile, con eventuale seconda convocazione il 2 maggio. Si svolgerà in un luogo simbolo come il Circolo Tunnel, sede in via Garibaldi, storico luogo di ritrovo dei notabili genovesi, come spiegato da Il Secolo XIX.

Non sarà un’assemblea tranquilla, visto che si terrà nel weekend del derby con la Sampdoria in una situazione di classifica veramente complicata per il Genoa che lotta per non retrocedere. Inoltre, ci sarà uno scontro riguardo al bilancio: l’ex presidente Enrico Preziosi non ha dato la propria approvazione da consigliere e in assemblea interverrà come azionista.

Lo scontro si preannuncia molto duro, visto che tra Preziosi e i 777 Partners è in corso l’invio di lettere degli avvocati e diffide, in uno scontro senza esclusione di colpi. Gli americani accusano Preziosi di aver effettuato una gestione opaca durante gli anni alla presidenza del Grifone, con debiti milionari emersi solo negli ultimi mesi e sono pronti a intervenire per vie legali.

Preziosi, dal canto suo, rivendica mancati adempimenti riguardo al contratto: un contratto complesso che prevede la cessione per la cifra simbolica di un euro, una valutazione tra i 150 e i 170 milioni con dentro i debiti, e una serie di clausole che riguardano giocatori e alcuni accordi in Lega sui fondi.