Stadio Cagliari data costruzione
Il nuovo stadio del Cagliari

Il Cagliari insieme al gruppo Costim, holding industriale con capofila Impresa Percassi che si occupa della realizzazione “chiavi in mano” di grandi progetti di rigenerazione urbana, per il nuovo stadio che sostituirà il vecchio Sant’Elia. L’obiettivo è demolire l’impianto nel 2023, cominciare i lavori nel 2024 e iniziare a giocare nel 2025/26.

La firma è stata annunciata questa mattina in conferenza stampa dal presidente Tommaso Giulini. Nel nuovo soggetto confluiranno capitali di Cagliari e di Costim, circa 25-30 milioni. Il 60% della quota al Cagliari, il 40% alla Costim. «Un’intesa che diventa la società veicolo a cui auspicabilmente sarà affidata la realizzazione del nuovo stadio», ha detto il presidente del club Tommaso Giulini.

Lì confluiranno anche i contributi pubblici attraverso Regione e Comune: circa 40 milioni. Ci sono già 10 milioni accantonati per la demolizione del vecchio Sant’Elia. E poi i fondi “debito” assicurati da precedenti accordi con la Regione. Bene pubblico in gestione al Cagliari: poi lo stadio dovrà andare al Comune dopo cinquant’anni. Il costo complessivo dell’operazione è di 125-130 milioni. Tempi slittati e costi aumentati a causa dell’incremento dei prezzi delle materie prime e della guerra in Ucraina.

«Contavamo di presentare il progetto definitivo entro fine febbraio. Ma abbiamo dovuto ricalcolare tutto per la crescita dei prezzi di calcestruzzo, alluminio e acciaio. Ad aggravare la situazione anche i fatti di questi giorni. Ora il mese di maggio sarà cruciale: in senso sportivo e per la realizzazione dello stadio», ha spiegato il presidente della società rossoblù.

Sulla capienza Giulini ha comunicato di aver ricevuto una lettera dalla FIGC: nel 2028 o nel 2032 l’Italia potrebbe ospitare un grande evento internazionale, forse un Europeo. E Cagliari è stata coinvolta nell’operazione insieme ad altre undici città. «Occorrono però 30mila posti e noi ci muoveremo in questa direzione partendo dalla capienza iniziale di 25mila, con la possibilità di estendere l’ingresso a 30mila spettatori», ha concluso.

ISCRIVITI AD AMAZON PRIME VIDEO E PROVALO GRATIS PER 30 GIORNI. CLICCA QUI PER REGISTRARTI

IMPORTANTE: In qualità di Affiliato Amazon, Calcio e Finanza riceve un guadagno dagli acquisti idonei. Calcio e Finanza riceve una commissione per ogni utente, con diritto di usufruire del periodo gratuito di 30 giorni di Amazon Prime, che da www.calcioefinanza.it si iscrive a Prime attraverso PrimeVideo.com. Registrandoti ad Amazon Prime Video attraverso il precedente link puoi pertanto contribuire a sostenere il progetto editoriale di Calcio e Finanza. Grazie.

Precedente«In Federcalcio sono drogati e ladri»: la Procura Figc apre indagine su Blandini
SuccessivoRussia-Ucraina: sette banche fuori da Swift, salva Gazprombank