Vezzali deroga atleti internazionali in Italia
La sottosegretaria allo sport Valentina Vezzali (copyright: Fabrizio Corradetti LaPresse/via Onefootball)

Valentina Vezzali è al momento positiva al Covid, ma continua a lavorare in maniera incessante con l’obiettivo di facilitare il compito per gli atleti stranieri che arriveranno in Italia per gli eventi internazionali.

Il Sottosegretario allo Sport vuole infatti ottenere una deroga per fare in modo che gli atleti stranieri di diversi sport possano giocare in Italia, oltre a risiedere in hotel e andare al ristorante anche se non vaccinati. Per far sì che questo sia possibile dovrebbe essere applicata una norma che prevea possa bastare l’esito negativo di un tampone (oltre al vaccino e al certificato di guarigione da Covid).

La deroga dovrebbe valere anche per chi ha effettuato un vaccino che al momento non risulta riconosciuto dall’Ema. In questa categoria rientra anche Sputnik.

Dal 10 gennaio, infatti, gli atleti di “sport di squadra all’aperto” potranno scendere in campo solo se provvisti di super green pass. Un esempio per fare chiarezza può essere Inter-Liverpool, sfida valida per gli ottavi di finale della Champions League, con l’andata che si disputerà il 16 febbraio. Qualora passasse la deroga, gli eventuali giocatori no vax dei Reds avrebbero bisogno solamente di un tampone negativo per entrare nel nostro Paese e soggiornare in albergo senza alcun problema.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI

PrecedenteL’importanza del logo: Daimler si chiamerà Mercedes
SuccessivoSky, calo contenuto degli abbonati in Italia
Giornalista, laureata in Linguaggi dei media all'Università Cattolica di Milano. Esperienza soprattutto in siti internet e qualche incursione in TV e sulla carta stampata.