Napoli fondi USA
(Foto: Marco Luzzani/Getty Images)

Dopo lo scontro avvenuto durante l’assemblea della Lega Serie A tra il fiorentino Joe Barone e l’amministratore delegato dell’Inter Giuseppe Marotta, a tornare sul tema dei conti dei club del massimo campionato ci ha pensato il patron del Napoli Aurelio De Laurentiis. Intervenuto ai microfoni di Report su Rai Tre il presidente dei partenopei è sembrato spalleggiare la dirigenza viola sulla questione.

«Non mi fate parlare perché se parlo di calcio scoppia il finimondo. Ne ho talmente le palle piene… Per due anni mi hanno impedito di andare a casa mia a Los Angeles; non vedo l’ora di andarci, magari dal 20 gennaio, per fare un mese rigeneratore. I conti in ordine? Noi del Napoli siamo tra i pochi club coi conti in ordine, in Italia ce ne sono anche altri, come ad esempio la Fiorentina», ha detto.

«Se esiste una concorrenza sleale? – ha aggiunto ancora De Laurentiis –. Non devo dirlo io, ci si arriva da soli. Questa è responsabilità della Federcalcio. La Lega, se è un’associazione di società per azioni, dunque indipendente, dovrebbe pagare la Federcalcio e la Federcalcio non dovrebbe fare nulla, se non segretariato per cosette così. Invece è diventato un centro di potere. Uno istituzionalmente si mette la medaglia».

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI