(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Prosegue il dibattito intorno al nuovo San Siro. Questa volta la parola passa ai Verdi, in particolare a Elena Grandi, assessora all’Ambiente per il Comune di Milano. «Abbiamo sempre detto che San Siro doveva rimanere lo stadio di Milano e che i club si sarebbero dovuti impegnare a ristrutturarlo senza consumare suolo. Posizione che confermo. A questo punto sarà fondamentale trovare momenti di confronto con la città» ha riferito al Corriere della Sera.

«Il referendum dovrebbe essere al limite il frutto delle domande scaturite dal dibattito pubblico. Ma non necessariamente. Io do molta più importanza al momento del confronto tra città, squadre, Comune, cittadini» ha proseguito Grandi sul tema.

«Poi sarà decisivo lavorare sul minor impatto ambientale possibile, sulla destinazione degli oneri, che dovranno andare ai quartieri popolari, e soprattutto sulla realizzazione di uno stadio moderno e totalmente carbon free. Attenzione: non solo l’impianto finito, ma anche le fasi di cantiere dovranno essere ambientalmente sostenibili. Lo prevede anche il Piano aria-clima che arriverà presto in Consiglio» ha concluso.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi