Jean Todt ritorno Ferrari
(Foto: Peter Fox/Getty Images)

Jean Todt potrebbe tornare alla Ferrari nel 2022. Lo riporta Il Corriere della Sera, spiegando che il suo mandato come presidente della Federazione Internazionale scade tra pochi giorni (17 dicembre) e in vista di questo traguardo, Todt ha manifestato a John Elkann un’idea inattesa: rientrare a Maranello dove lavorò dal 1993 al 2009 vincendo 14 titoli mondiali.

I due ne hanno parlato più volte di recente, e l’ipotesi è che Todt svolga un ruolo di superconsulente in grado di incrementare il peso politico-sportivo della Scuderia, supportando anche Mattia Binotto, nei confronti del quale ha mantenuto un ottimo rapporto. Manca ancora ancora il via libera di Elkann che appare comunque molto affascinato da questa ipotesi.

Todt in questi ultimi anni è apparso sempre più distante dai problemi cronici della F1, si è dedicato al progetto di incremento della sicurezza stradale «Road Safety», pur mantenendo una rete di relazioni ad alto livello. A proposito del proprio futuro, invece, è realistico pensare che alle soglie del compleanno numero 76 voglia chiudere la sua lunga avventura sportiva in quella che ancora considera la sua vera casa, la Ferrari. Dove peraltro opera in qualità di manager di Leclerc suo figlio Nicolas.

Il tutto senza contare l’amicizia con Stefano Domenicali, suo successore al timone della Scuderia, ora a capo di F1, con il quale potrebbe continuare a confrontarsi non più come tutore degli interessi federali ma in divisa rossa. Insomma, l’idea di tornare in sella al Cavallino è plausibile. Non resta che attendere e capire se questa eventualità si trasformerà in realtà.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI