Serie A ricavi diritti tv esteri
Luigi De Siervo

Il Consiglio di Lega, riunitosi nella giornata di ieri, ha approvato l’apertura di una sede della Lega Serie A a New York, nella 6th Avenue, a pochi passi dall’Empire State Building. Nel nuovo ufficio lavoreranno Charlie Stillitano, Scott Guglielmino e Marco Messina, punti di riferimento negli USA per gli appassionati di calcio italiano.

«Con grande soddisfazione ci apprestiamo all’inaugurazione del primo ufficio all’estero della Lega Serie A, finalizzando un progetto avviato mesi fa e rimandato a causa della pandemia», le parole dell’amministratore delegato della Serie A, Luigi De Siervo.

«Dal prossimo mese di gennaio saremo operativi nel centro di Manhattan, per promuovere l’immagine della Serie A in Nord America e costruire un dialogo costante con CBS e la folta comunità di appassionati al nostro campionato», ha aggiunto.

Non solo però. L’apertura di una sede negli USA è solo il primo passo di un’espansione più importante: «Con questo ponte di contatto con gli Stati Uniti avremo la possibilità di sviluppare nuove iniziative e opportunità commerciali su tutto il territorio americano, per noi e per i nostri club, proseguendo la nostra strategia di internazionalizzazione che prevede nei prossimi mesi l’apertura di altre sedi nel mondo, a partire da Dubai e Shanghai».

Nella riunione è stato inoltre deciso di avviare una forte e incisiva azione di contrasto alla contraffazione, sia fisica che online, grazie ai servizi di due aziende leader nei rispettivi settori. La società Corsearch si occuperà di tutelare lo spazio digitale, mentre la società Carpinvest Group è stata incaricata di contrastare la vendita di articoli falsificati nei pressi degli stadi.

Scopri TIMVISION Gold con tutto Netflix, Disney+, DAZN con tutta la Serie A TIM, Infinity+ con la UEFA Champions League. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni

PrecedenteConte: «Faccio spendere? Ho sempre fatto guadagnare»
SuccessivoJuventus, il faro degli inquirenti sulle operazioni “a specchio”