Milan Raiola Romagnoli
(Foto: Gabriele Maltinti/Getty Images)

Il Milan e Alessio Romagnoli vanno avanti senza coinvolgere Mino Raiola, almeno in questa fase. Lo riporta La Gazzetta dello Sport a proposito del rinnovo del difensore rossonero, con il club che ha l’intenzione di ridurre a circa 3,5 milioni quel contratto da 6 milioni di euro stipulato dalla gestione Yonghong Li.

Attualmente, il capitano è il più pagato nella rosa, considerando che al lordo lo stesso Ibrahimovic pesa meno sul bilancio grazie agli sgravi fiscali previsti dal Decreto Crescita. Romagnoli rimarrebbe anche con una decurtazione (obiettivo non sotto i 4,5 milioni), anche se non si è ancora scesi nei dettagli.

Entro fine mese è previsto un appuntamento importante al riguardo. Sarà interessante sapere se l’agente italo-olandese verrà invitato. A settembre è stato lui ad incontrare Maldini e Massara; poi, il capitano rossonero ha “lavorato” da solo.

La freddezza – spiega il quotidiano sportivo – è evidente: nessun veto ufficiale, ma una voglia esplicita di voltare pagina ed evitare nuovi incresciosi scontri dopo quello che ha fatto da contorno all’addio di Gianluigi Donnarumma.

Di sicuro il centrale cresciuto nella Roma è legato con Raiola sino a fine stagione e al super-agente spetta il compito di individuare offerte provenienti da altri club. Ma non è detto che Romagnoli voglia davvero fare questo passo, a patto che il nuovo accordo gli conceda l’onore delle armi.

Scopri TIMVISION Gold con tutto Netflix, Disney+, DAZN con tutta la Serie A TIM, Infinity+ con la UEFA Champions League. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni