Inter si qualifica se
(Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Mancano soltanto due partite al termine della fase a gironi della Champions League 2021-22. La vittoria dell’Inter in casa dello Sheriff mantiene vive le speranze nerazzurre di passaggio del turno, nonostante un inizio non facile con la sconfitta contro il Real e il pareggio in Ucraina. Ma cosa deve fare l’Inter per qualificarsi e raggiungere gli ottavi di finale, dove manca dal 2012?

Inter si qualifica se – La classifica attuale

La vittoria in terra moldava (o meglio, in Transnistria) permette all’Inter di superare lo Sheriff nel girone D della Champions League. Con 7 punti in quattro partite, i nerazzurri sono ora al secondo posto, a -2 dal Real Madrid capolista e a +1 dalla compagine di Tiraspol.

Questa è quindi la classifica attuale:

  1. Real Madrid – 9 punti
  2. Inter – 7 punti
  3. Sheriff Tiraspol – 6
  4. Shakhtar Donetsk – 1

Il destino è quindi nelle mani di Real e Inter, con lo Sheriff che deve sperare in uno scivolone nerazzurro per poter sognare un clamoroso passaggio del turno. Lo Shakthar di De Zerbi è invece ormai prossimo all’eliminazione da tutte le coppe europee.

Inter si qualifica se – Le combinazioni

L’Inter affronterà lo Shakthar a San Siro (il 24 novembre) e il Real in trasferta (7 dicembre). Gli uomini di Inzaghi si qualificheranno se:

  • vincono entrambe le partite, diventando primi nel proprio girone
  • vincono contro lo Shakthar e il Real non perde contro lo Sheriff

In caso di impresa dello Sheriff al Bernabeu, l’Inter dovrebbe giocarsi il tutto per tutto a Madrid a dicembre, considerando che i moldavi giocheranno l’ultima contro uno Shakthar ormai fuori da ogni corsa. Fondamentale quindi la vittoria il 24 novembre contro la squadra ucraina: in caso di pareggio, l’Inter sarebbe praticamente costretta alla vittoria a Madrid per non dover “retrocedere” di nuovo in Europa League.

VIVI LO SPETTACOLO DELLA UEFA CHAMPIONS LEAGUE. CLICCA QUI E ATTIVA IL TUO ABBONAMENTO A INFINITY+