(Photo by Mike Hewitt/Getty Images)

Il fuorigioco automatico è sempre più vicino a diventare realtà. Come riporta il Sun, la tecnologia “robo-linesman” ha ricevuto l’approvazione dell’IFAB, l’organismo indipendente che monitoria il regolamento del calcio internazionale, e si potrà quindi procedere a breve con la sperimentazione.

La nuova tecnologia, nel caso in cui dovesse superare le ultime votazioni, potrà entrare in vigore dal giugno 2022. Il sistema funziona tramite un algoritmo che traccia 29 punti del corpo di ogni giocatore per registrare il posizionamento. Con margine di errore di 4 cm, risulta più preciso delle fotocamere VAR.

Quando un giocatore è ritenuto in fuorigioco, il sistema invia un segnale agli arbitri, in modo che possano fischiare in pochi secondi. Viene comunque dato il tempo al VAR di valutare se un giocatore in fuorigioco interferisca o meno con il gioco, per evitare errori arbitrali.

Il sistema verrà testato dal vivo questo febbraio, in occasione di un’amichevole del Chelsea negli Emirati Arabi: l’obiettivo è quello di renderlo ufficiale per i Mondiali 2022, per poi lanciarlo in Premier League nella stagione successiva, il 2023-2024.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi