Debiti Serie A
Lautaro Martinez e Alex Sandro durante Inter-Juventus (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

Debiti Serie A – Quanto sono indebitati i top club di Serie A? Dopo la pubblicazione dei bilanci delle società, siamo in grado di offrire i dati di dettaglio relativi ai top club della Serie A al 30 giugno 2021.

Nell’analisi sono stati presi in considerazione solo i debiti finanziari, al netto dei debiti verso soci e parti correlate, e la liquidità in cassa. È stata calcolata così la posizione finanziaria netta di ciascun club alla data di chiusura del bilancio: non si tratta, quindi, del valore complessivo del debito, ma solo quelli finanziari, considerando che la PFN è uno dei principali indicatori ai fini di valutare la sostenibilità di una società.

Debiti Serie A, il dettaglio per club

Nella seguente tabella sono rappresentati i top club della Serie A 2020/21 ordinati in base alla propria posizione finanziaria netta (saldo tra debiti finanziari e liquidità) alla data di chiusura del bilancio (l’ultimo al momento disponibile).

Club 30/06/21 30/06/20 30/06/19
Juventus -389.218.723 € -385.139.126 € -463.474.167 €
Inter -297.307.186 € -244.431.684 € -257.844.295 €
Roma -271.263.000 € -289.757.000 € -220.627.000 €
Milan -101.630.000 € -103.892.000 € -83.016.000 €
Lazio -24.039.971 € -49.216.252 € -54.904.778 €
Fonte: elaborazione Calcio e Finanza su bilanci club

 

Debiti Serie A, Juve tra bond e finanziamenti

La Juventus, nel dettaglio, a fronte di liquidità pari a 10,5 milioni al 30 giugno 2021 aveva 389,2 milioni di debiti finanziari, di cui 56 milioni a breve termine e il restante a lungo termine, in leggero aumento dai 385,1 milioni complessivi rispetto al 30 giugno 2020.

La larga parte del debiti finanziario per il club bianconero fa riferimento al bond da 175 milioni emesso nel febbraio 2019, da rimborsare entro il febbraio 2024: tra gli altri, sono presenti anche debiti per finanziamenti bancari pari a 83 milioni di euro e anticipi da factoring per complessivi 96 milioni, oltre a circa 17 milioni relativi ai mutui per l’Allianz Stadium.

Debiti Serie A, la Roma e il peso del bond

Al 30 giugno 2021 invece è sceso intorno a quota 271 milioni l’indebitamento finanziario netto per la Roma, legati anche per il club giallorosso in larga parte al bond da 275 milioni di euro emesso dalla società nel luglio 2019: 261 milioni infatti sono legati a debiti legati al prestito obbligazionario, in scadenza nell’agosto del 2024. Da segnalare, inoltre, che non sono compresi i circa 30 milioni di debiti verso soci per finanziamenti garantiti dalla famiglia Friedkin.

Debiti Serie A, l’Inter e i prestiti da Suning

Discorso simile per quanto riguarda invece l’Inter, visto che il dato sull’indebitamento al 30 giugno 2021 non incorpora i prestiti effettuati dall’azionista di controllo Suning.

Per il club nerazzurro, l’indebitamento finanziario netto è cresciuuto di circa 50 milioni al 30 giugno 2021 rispetto al 30 giugno 2020, salendo da 244 a 297 milioni, per effetto in particolar modo del nuovo bond da 75 milioni lanciato nel luglio 2020 dalla società nerazzurra. Il tutto nonostante alla data della chiusura del bilancio l’Inter avesse liquidità per complessivi 97,8 milioni di euro.

Debiti Serie A, il Milan e il factoring

Le uniche passività finanziarie del Milan nei confronti di terzi sono debiti verso società di factoring per anticipazioni di crediti futuri in riferimento a contratti di natura commerciale.

Tali passività, secondo quanto emerge dal bilancio consolidato del gruppo Milan al 30 giugno 2021, ammontano a 125,21 milioni (115,17 milioni nel 30 giugno 2020), ma sono di fatto autoliquidanti, considerato che si tratta di anticipazioni su crediti, come i diritti tv o l’incasso di pagamenti per calciatori ceduti sul mercato, che il club incasserà nei mesi a venire.

Una situazione che accomuna i rossoneri e anche la Lazio, i cui debiti finanziari sono riferibili per la quasi totalità ad anticipazioni ottenute su crediti futuri, come operazioni di calciomercato gli incassi dalle televisioni.

Debiti Serie A, il patrimonio netto dei club

A livello di patrimonio netto consolidato, invece, al 30 giugno 2021 la situazione era la seguente, con il Milan al top.

Club 30/06/21 30/06/20 30/06/19
Roma -273.244.000 € -242.448.000 € -127.452.000 €
Lazio 2.733.180 € 26.956.275 € 42.886.861 €
Juventus 28.827.395 € 239.204.587 € 31.242.712 €
Inter 53.450.988 € -36.948.957 € -4.555.168 €
Milan 67.294.000 € 34.124.000 € 83.286.000 €

 

Si tratta come detto di una immagine relativa alla situazione al 30 giugno 2021. Per quanto riguarda l’Inter, ad esempio, il patrimonio netto consolidato è positivo in seguito all’operazione di rivalutazione del marchio (qui l’analisi).

Scopri TIMVISION Calcio e Sport: Serie A e Champions League in un unico abbonamento a 19,99 €/mese. Clicca qui, compila il form e ricevi maggiori informazioni

1 COMMENTO