Roma Fair Play Finanziario
(Foto: Paolo Bruno/Getty Images)

Nei giorni scorsi la Roma ha annunciato i risultati del bilancio chiuso il 30 giugno 2021, che ha fatto registrare un rosso di oltre 185 milioni di euro, significativo ma ridotto rispetto alle perdite per 204 milioni dell’esercizio 2019/20.

Il club giallorosso ha potuto contare su ricavi per 190 milioni di euro, 50 milioni in più rispetto alla stagione precedente. Un dato spinto dai diritti televisivi, in netta crescita grazie allo spostamento di alcune partite della stagione 2019/20 nell’esercizio chiuso a giugno 2021.

Roma Fair Play Finanziario – La nota della società

Tra gli spunti interessanti all’interno del bilancio, la società giallorossa ha sottolineato di aver «registrato, in base ai dati consuntivati al 30 giugno 2021, uno scostamento dai requisiti di pareggio UEFA per il periodo di rendicontazione di 4 anni».

Si tratta dunque di una violazione del Fair Play Finanziario, considerando anche le novità sul monitoraggio introdotte dalla UEFA a seguito dell’emergenza Coronavirus. «Pertanto – si legge ancora –, la Società potrà essere soggetta all’invio di maggiori informazioni economico-finanziarie e, successivamente, il Club Financial Control Body (CFCB), addetto al controllo, potrà richiedere eventuali chiarimenti in contraddittorio per le valutazioni del caso».

«Non essendo predeterminata una automatica applicazione di una sanzione in conseguenza di una violazione, e a maggior ragione quale tipo di sanzione, non è oggi prevedibile quale decisione sarà assunta dal CFCB alla conclusione degli approfondimenti sopra descritti», sottolinea il club in chiusura.

Tutta la Serie A TIM è solo su DAZN: 7 partite in esclusiva e 3 in co-esclusiva a giornata. 29,99 euro/mese. Attiva Ora. Disdici quando vuoi