Piquè diritti tv Serie A
(Foto: David Ramos/Getty Images, via Onefootball)

La Serie A continua a cercare una soluzione al rebus dei diritti televisivi in Medio Oriente, un tema del quale si è discusso anche nell’assemblea di ieri tra i club. Secondo quanto riportato da MF-Milano Finanza, la Lega è pronta a conferire un mandato esplorativo a tre intermediari: Kosmos, Img e Infront.

Kosmos è nota per essere la società fondata dal calciatore del Barcellona Gerard Piqué, e partecipata da Lionel Messi. Il gruppo si sta facendo strada nel mondo del business dello sport, mentre Img e Infront sono attive da anni nel settore e hanno già lavorato più volte con la Serie A.

Con questa mossa – scrive il quotidiano – l’obiettivo della Serie A è quello di incassare almeno una parte dei 336 milioni di euro assicurati dalla qatariota BeIn Sports nello scorso triennio per l’area MENA, il contratto più ricco per i diritti tv esteri.

La questione si intreccia con le trattative in corso con l’Arabia Saudita per la disputa della finale di Supercoppa italiana nel Paese, oggetto di discussione. La Serie A lamenta che i sauditi non abbiano esercitato per tempo l’opzione per ospitare l’edizione 2021, ma la resistenza potrebbe rappresentare una posizione negoziale per convincere la monarchia a presentare una proposta per i diritti tv della Serie A.

Alla fine, la finale dovrebbe giocarsi a Riad anche perché i sauditi sarebbero pronti a offrire 200 milioni per rinnovare l’accordo per sei anni (3+3) e ospitare una nuova Supercoppa a quattro squadre. Nel frattempo, le trasmissioni delle partite di Serie A proseguiranno nell’area MENA in modalità gratuita sul proprio canale YouTube.

TUTTA LA SERIE A TIM È SOLO SU DAZN: 7 PARTITE IN ESCLUSIVA E 3 IN CO-ESCLUSIVA A GIORNATA. 29,99 EURO/MESE. ATTIVA ORA. DISDICI QUANDO VUOI